Luogo - Edificio di culto

Chiesa di San Francesco

Luogo: Corso Marrucino, 17, Chieti

La Chiesa di San Francesco è la chiesa più importante di Chieti dal punto di vista storico, artistico e architettonico, dopo l'attigua Cattedrale di San Giustino. I primi lavori furono compiuti sotto la spinta del nobile teatino Antonio Gizzi. Nel Trecento venne eretta la facciata laterizia che oggi rimane originale solo nella parte superiore. Alla fine del Cinquecento, cominciarono i lavori destinati a dare l'aspetto definitivo al complesso, con la trasformazione in un'aula unica con profonde cappelle per ogni lato. Nel 1620 venne quindi completato il refettorio dell'attiguo convento. Al primo Settecento si deve invece l'inizio del rinnovamento Barocco della struttura, che esternamente rimarrà compiuto solo nella metà inferiore della facciata ma che renderà l'interno della Chiesa il più sontuoso dell'intera città. Si tratta di una Chiesa a pianta basilicale con una sola navata, transetto in pianta, abside quadrangolare e cinque profonde cappelle per lato, alle quali vanno aggiunte le due ricavate nel transetto, sopra il quale si apre la cupola. Allo stato in cui si presenta oggi, la facciata è chiaramente frutto di un rinnovamento incompiuto: medievale è il rosone in pietra traforata e decorata, mentre il finestrone sovrastante è chiaramente un'aggiunta successiva. L'altare maggiore, che precede l'abside è di dimensioni monumentali e formato da scure lastre di marmo pregiato.

Potrebbero interessarti