Consigli di viaggio - Esperienze

Surfing sul Lago di Manoppello (Lagone)

Scritto da Redazione , 14/07/19

In cerca di posti stupendi dove fare surfing in sicurezza? Manoppello e il suo lago, meglio noto come "Lagone", sono uno dei Cablepark più belli e attrezzati d'Abruzzo e di tutto il centro Italia. Scopri con noi l'esperienza adrenalinica, per tutte le età, del surfing sul Lago di Manoppello, in provincia di Pescara.

Cablepark a Manoppello, in Abruzzo

Avete sentito parlare del Cablepark? Si tratta di una struttura composta da piloni che sostengono un cavo d'acciaio, del tutto simile a uno skilift, che genera un tracciato intorno a un lago.

L'esperienza è adrenalinica, ma adatta a tutti e praticabile in totale sicurezza. Dove? A Manoppello, delizioso borgo medievale in provincia di Pescara, sulla superficie del cosiddetto "Lagone", il lago immerso nella natura incontaminata parte della Comunità Montana della Majella e del Morrone.

Decidiamo di provare: scivoliamo a velocità sull’acqua del Lago di Manoppello scegliendo tra una tavola da wakeboard, doppio sci, mono-sci, trick-ski o altro supporto. Il motore elettrico in autonomia ci evita il noleggio di un'imbarcazione, per un'esperienza di sport dalle forti emozioni a prezzi davvero contenuti.

Come funziona il Cablepark di Manoppello? L'impianto specifico “System 2.0” è dedicato a chi vuole approcciarsi per la prima volta a questo tipo di sport: completamente alimentato da un motore elettrico, senza emissioni sonore e soprattutto senza emissioni di gas dannosi per l'atmosfera, l'impianto sostiene un percorso di circa 650 metri, lungo il quale possono "girare" fino a 7 persone contemporaneamente, come una sorta di vero e proprio skilift sull’acqua.

Lungo il tracciato, 6 ostacoli galleggianti che consentono di progredire provando trick e figure sempre più complesse, garantendo il massimo divertimento senza correre rischi.

Camping sul lago di Manoppello

Chi desidera praticare surfing a Manoppello, ma anche chi preferisce vivere un'esperienza tranquilla, non per forza praticando sport estremi ma stando pur sempre a contatto con la natura, può scegliere di campeggiare nell'area naturalistica del Lago di Manoppello, usufruendo di tutti i comfort.

Il "Lagone" offre infatti due aree destinate al camping: una dedicata al parcheggio van e l'altra alle tende. Le aree sono attrezzate con tutti i servizi necessari, immerse nel cuore di una natura mozzafiato e splendidi panorami da godere sia all’alba che al tramonto. 

Non solo camping e surfing a Manoppello, ma anche una semplice vacanza all'insegna del relax, distesi sulla spiaggia bianca lambita dalle acque cristalline del lago.

Il Volto Santo di Manoppello: nel borgo, tra storia e fede

Oltre che per l'attrezzatissimo Cablepark, Manoppello è noto anche per il cosiddetto "Volto Santo", che  attira fedeli e curiosi da tutta Italia.

Si tratta di un velo leggerissimo sul quale è ritratta l'immagine di un volto: un viso maschile con i capelli lunghi e la barba divisa a bande, identificato col volto di Cristo. Secondo l'artigiana tessitrice Chiara Vigo, il velo è fatto di bisso marino, anche se non tutti concordano. L'immagine ritratta è acheropita, cioè non disegnata o dipinta da mano umana, definizione suffragata da una caratteristica unica al mondo: l'immagine è visibile, identica, su entrambi i lati.

Stilisticamente simile alle immagini medievali o del primo Rinascimento, il presunto artista di Manoppello non ha saputo o non ha voluto rispettare i canoni standard delle proporzioni che rendono realistica la forma umana.

L'opera è esposta nella Basilica del Volto Santo, l'edificio religioso più importante del paese, certamente da non perdere in occasione di una vacanza a Manoppello.

Il Cammino del Volto Santo di Manoppello è un pellegrinaggio-itinerario da praticare a piedi, in mountain bike o a cavallo.

La tradizione vuole che si parta da piazza San Pietro in Vaticano, a Roma, e attraversando una serie di piccoli comuni e località di interesse turistico-religioso distribuite sul percorso, si attraversi l'antica via Tiburtina, storico collegamento tra Roma e l'Abruzzo, fino a giungere alla Basilica di Manoppello.

Cos'altro vedere a Manoppello

L'attuale centro storico di Manoppello sorge sulle rovine di un antico insediamento romano, come dimostrano numerosi ritrovamenti oggi conservati e visibili presso il Museo Archeologico Nazionale d'Abruzzo di Chieti, molti dei quali rinvenuti nella zona denominata Valle Romana.

Tra i siti archeologici più importanti c'è da segnalare la villa patrizia romana in località Arabona: reastaurata e riaperta al pubblico di recente, offre lo spettacolo di mosaici ancora intatti.

Tra gli edifici sacri, oltre al Duomo, è certamente da visitare l'Abbazia di Santa Maria Arabona. Risalente al XIII secolo e posta sul colle omonimo, fu realizzata dai monaci cistercensi sulle rovine di un precedente tempio romano dedicato alla dea Bona. 

Ciascuna facciata sfoggia il suo rosone a raggi e l'intero edificio rappresenta l'esempio più riuscito del gotico cistercense abruzzese. L'interno è arricchito da elementi preziosi: un candelabro, una colonna tortile gotica con raffigurazioni antropomorfe ispirate al simbolismo della "Salvezza dell'Anima", una cappella dedicata al ciclo pittorico rinascimentale della "Madonna del Cane", di Antonio di Atri e, all'ingresso, un giardino con fontana e laghetto.

Una passeggiata nel borgo di Manoppello rivela anche diversi palazzi storici, tra i quali spicca Palazzo Pardi, su Piazza Garibaldi. Si ipotizza che fosse l'antico castello dell'XI secolo: il palazzo presenta una facciata tardo ottocentesca in stile neorinascimentale. 

Tra i musei, il Museo Civico "Giovannantonio Santarelli" rappresenta il più interessante centro di documentazione iconografica regionale sull'arte del Glittico Abruzzese. Collocato presso l'ex Convento delle Monache Alcantarine, in piazza Caduti delle Marcinelle, il museo è ricco di interpretazioni grafiche di Vito Giovannelli relative ai cammei e ai ritratti in cera, per le quali fu conferito all'autore una medaglia d'oro della "Contea di Manoppello". La sua donazione comprende 70 disegni originali a firma compresi tra il 1975 e il 2004, tutte trasposizioni grafiche di opere del Santarelli.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

 

 

Immagine descrittiva - c

Manoppello

Manoppello è un comune in provincia di Pescara in Abruzzo, che fa parte della Comunità Montana della Maiella e del Morrone. Il centro storico del paese sorge...

Altri Suggerimenti

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

Tour nello sfarzo della grande Firenze dei Medici, tra personalità e opere che hanno fatto la storia del Rinascimento italiano.

Andare in Sicilia in auto: il percorso perfetto

Andare in Sicilia in auto: il percorso perfetto

Se il vostro sogno è andare in Sicilia in auto non perdete i nostri consigli sul perfetto drive tour dell'isola.

Viaggio tra le più belle grotte da visitare in Calabria

Viaggio tra le più belle grotte da visitare in Calabria

Partiamo per un affascinante tour delle più belle grotte da visitare in Calabria, da quelle della costa tirrenica a quella ionica.

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica tour è l'inediata passeggiata notturna tra i luoghi della magia bianca e della magia nera. Paura?

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Dove e come sciare in Italia al tempo del Covid? Dove andare? Ecco qualche consiglio per sciare in Italia in sicurezza.

La vera storia dei Bronzi di Riace

La vera storia dei Bronzi di Riace

Erano solo i due che conosciamo? Si tratta di davvero di opere greche? Scopriamo insieme la vera storia dei Bronzi di Riace.