News

Matera 2019 e Il Rinascimento visto da Sud

Scritto da Redazione , 11/04/19

Nell'ambito degli eventi di Matera Capitale della Cultura 2019, al via la mostra "Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500". L'appuntamento con i capolavori dell'arte rinascimentale è a Palazzo Lanfranchi, 19 aprile - 19 luglio. 

Com'è il Rinascmento visto da Sud? Lo scopriamo a Matera 2019

La mostra "Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500" è a cura di Marta Ragozzino, Pierluigi Leone De Castris, Matteo Ceriana e Dora Catalano, coprodotta dal Polo Museale della Basilicata e dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019.

Ben 200 le opere selezionate, inclusi prestiti dai più importanti musei europei, per documentare la straordinaria fioritura artistica e culturale avvenuta nell’Italia meridionale tra la metà del Quattrocento e la metà del Cinquecento.

Il Rinascimento visto da Sud ribalta letteralmente il punto di vista su un importante periodo storico, mettendo in luce la centralità delle rotte mediterranee in merito a scambi, rapporti tra culture, viaggi di artisti e delle loro opere, riscrivendo una storia meridiana fatta di contaminazioni culturali lungo le sponde del mare.

Scambi che hanno visto anche la Basilicata e il Sud farsi epicentro di idee artistiche e culturali che circolavano liberamente dalle Fiandre alla Spagna, da Costantinopoli a Venezia, da Firenze e Napoli. 

Palazzo Lanfranchi e l'attigua Chiesa del Carmine, a Matera, sono le sedi preposte ad accogliere le opere e i relativi percorsi multimediali di approfondimento, attraverso dipinti, sculture, miniature, medaglie, oreficerie, arazzi, tessuti, maioliche, libri e stampe ma anche oggetti preziosi, carte
geografiche, portolani e strumenti di navigazione.

Il Martirio di Santa Lucia di Martorell da Barcellona, L’Adorazione dei magi tratta da Van Eyck accanto all’Uomo con anello del maestro fiammingo proveniente da Sibiu; preziose opere di Colantonio e Antonello da Messina, tra le quali le Tavolette di Reggio Calabria. Due opere di Jacomart Baço accanto a opere di pittori spagnoli attivi in Sardegna come Thomas e Figuera.

Francesco Laurana, Domenico Gagini, Andrea Guardi e la superba Testa di cavallo di Donatello, in prestito dal MAN di Napoli. L’Annunciazione di Bartolomeo Vivarini da Modugno, il San Girolamo di Lazzaro Bastiani da Monopoli. E poi tessuti, libri, codici, sono solo alcune delle meraviglie in mostra a Matera per scoprire il punto di vista di un Rinascimento visto da Sud.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Michele Greco c

Matera

Matera, capoluogo dell'omonima provincia, è nota anche come "Città dei Sassi" e "Città Sotterranea" per gli storici rioni Sassi, uno dei nuclei abitativi più...

Altri Suggerimenti

Matera: come si diventa Capitale Europea della Cultura

Matera: come si diventa Capitale Europea della Cultura

La celebre “Città dei Sassi” (o “Città Sotterranea”), uno dei nuclei abitativi più antichi al mondo, “Patrimonio dell’Umanità” UNESCO dal 1993, è...

Basilicata “film to film”

Basilicata “film to film”

Se “Noi e la Giulia” – film di Salvatore Leo del 2015, record di ascolti in TV, già vincitore di due David di Donatello – e altri 10 film freschi di bobina e...

Viaggio tra i tesori della Basilicata

Viaggio tra i tesori della Basilicata

Ritaglio di terra tra due mari, la Basilicata è una delle regioni più misteriose e in parte sconosciute del sud Europa. La geologia del territorio – che alterna i...

Venosa e il Principe-compositore

Venosa e il Principe-compositore

Annoverata tra i “Borghi più belli d’Italia”, la città di Venosa (PZ) è da considerarsi a pieno titolo una delle perle della Basilicata. Dell’antico...

A volo d’angelo tra le Dolomiti Lucane

A volo d’angelo tra le Dolomiti Lucane

Un cavo d’acciaio sospeso tra le vette di Castelmezzano e Pietrapertosa permette di vivere un’emozione unica: il Volo dell’Angelo!

Se Cristo si è fermato a Eboli, noi proseguiamo fino ad Aliano

Se Cristo si è fermato a Eboli, noi proseguiamo fino ad Aliano

Lo facciamo volentieri, come sentito omaggio a Carlo Levi – artista e intellettuale tra i più sensibili e illuminati del nostro Novecento – in occasione...