c
Tradizioni

Natale nel Parco Nazionale delle Cinque Terre: Presepe di Manarola

Scritto da Redazione , 02/12/19

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre è una delle destinazioni più belle da vivere a Natale, con una sosta privilegiata al Presepe Manarola, un presepe da Guinness dei primati: il più grande nel mondo!

Parco Nazionale delle Cinque Terre: cosa fare a Natale

Caratteristico tratto costiero della Liguria, con i monti che giungono a picco sul mare creando un litorale unico nel suo genere, il Parco Nazionale delle Cinque Terre, nella lista dei Patrimoni dell'Umanità UNESCO, è l'unico in Italia finalizzato anche alla tutela dell'ambiente antropizzato, che prevede, tra le altre cose, la salvaguardia del sistema di muretti a secco che sorreggono i terrazzamenti coltivati.

I borghi sul mare e i loro terrazzamenti sono immersi in un ambiente tipicamente mediterraneo: oltre al territorio dei comuni che costituiscono le Cinque Terre propriamente dette (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso), il Parco Nazionale delle Cinque Terre comprende anche una porzione dei comuni di Levanto e La Spezia e si compone di tre zone territoriali: quella costiera, il vero e proprio Parco Nazionale e l'Area Naturale Marina Protetta.

Presepe Manarola: il più grande del mondo

Ogni anno il borgo marino di Manarola è sede di un'allestimento di luminarie artistiche che lo rende il presepe più grande nel mondo: entrato a buon diritto nel Guinness dei primati, il presepe Manarola viene inaugurato tutti gli anni l'8 dicembre per restare fruibile solitamente fino ai primi di febbraio.

Il presepe Manarola è stato ideato e costruito da signor Mario Andreoli, ex ferroviere in pensione, che a partire dal 1976 cominciò a dedicare il proprio tempo libero alla realizzazione di un'opera unica nel suo genere che, dopo trent'anni di lavoro meticoloso, arrivò a coprire l'intera collina di Manarola.

Il presepe Manarola, vero "must" delNatale nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, nel 2007 fu inserito nel Guinness dei primati come il più grande presepe al mondo: per la sua realizzazione sono stati usati circa 8 Km di cavi elettrici, 17000 lampadine, più di 300 figure a grandezza naturale, tutte in materiali inutilizzati o riciclati.

Nel 2008 il presepe Manarola è diventato ecologico al 100%, con un impianto fotovoltaico costruito appositamente per illuminarlo.

Visitare il Parco Nazionale delle Cinque Terre

In qualunque momento dell'anno, visitare il Parco Nazionale delle cinque Terre è un'esperienza unica: da Manarola e Riomaggiore passando per gli altri borghi che lo compongono - Vernazza, Monterosso al Mare e Corniglia, l'itinerario è ricco di suggestioni e cose da vedere.  

Antico borgo della Riviera Ligure di Levante, Manarola è una frazione del comune di Riomaggiore, in provincia di La Spezia. A monte dell'abitato si estende la piazza principale, attorno alla quale sorgono l'Oratorio dei Disciplinanti, la Torre Campanaria e la Chiesa di San Lorenzo, realizzata in stile Romanico nel 1338 e caratterizzata da un pregevole rosone in marmo di Carrara del 1375.

Il Castello di Manarola, un tempo baluardo difensivo contro le incursioni dei pirati saraceni, è stato trasformato in abitazione privata, ma è tuttora riconoscibile per la sua struttura arrotondata in pietra.

In posizione panoramica è Punta Bonfiglio, su cui si snoda il camminamento che collegare la Marina con lo scalo di Palaedo.

Torre Aurora, Monterosso: dove mangiare nelle Cinque Terre

Se cercate un posto unico e super panoramico dove mangiare nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, vi consigliamo di prenotare subito un tavolo nella suggestiva Torre Aurora Monterosso.

Il ristorante Torre Aurora, Monterosso, sorge a picco sul mare, sotto il colle dei Cappuccini, all'interno dell'antica torre eretta attorno all'anno 1000 per fronteggiare l’attacco dei pirati. Annessa alle proprietà della Repubblica di Genova nel Duecento e fortificata contro le incursioni dei barbari e dei pisani, Torre Aurora fu riadattata ad abitazione privata e riaperta al pubblico nel 2017, benché i piani superiori rimangono a utilizzo privato.

Mangiare in questo luogo durante una vacanza nel Parco Nazionale delle Cinque Terre completa un'esperienza già di per sé indimenticabile. 

Monterosso al Mare è al centro di un piccolo golfo naturale, protetto da una modesta scogliera, e costituisce la parte più occidentale delle Cinque Terre.

A ovest del borgo originario, al di là del colle dei Cappuccini, si trova l'abitato di Fegina: un impianto turistico-balneare raggiungibile tramite un tunnel di poche decine di metri. A Fegina è ubicata la locale stazione ferroviaria e si trovano spiagge relativamente più estese rispetto alle anguste scogliere che caratterizzano gli altri borghi delle Cinque Terre.

Il borgo di Monterosso rientra nell'Area Marina Protetta Cinque Terre ed è parte, come gli altri, del Sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole (Palmaria, Tino e Tinetto).

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Altri Suggerimenti

Capodanno Cinese 2020: data e durata del nuovo anno cinese

Tradizioni

Capodanno Cinese 2020: data e durata del nuovo anno cinese

Conosciuto come Festa di Primavera, il Capodanno Cinese è la festa più importante dell’anno. Scopri le date e la durata del nuovo anno cinese 2020. 

Autunno in Barbagia 2019: tradizione e ospitalità sarda

Tradizioni

Autunno in Barbagia 2019: tradizione e ospitalità sarda

La tradizione è la tua passione? Scopri "Autunno in Barbagia", una delle rassegne itineranti più belle d'Italia, nel folklore della Sardegna interna.

Viaggio a Torre Pellice, tra i valdesi d'Italia

Tradizioni

Viaggio a Torre Pellice, tra i valdesi d'Italia

Centro principale della Chiesa Valdese italiana, Torre Pellice racconta volentieri la sua storia e le sue tradizioni ai visitatori che desiderano scoprirle.

Genzano di Lucania, vacanze al sud tra folklore e gastronomia

Tradizioni

Genzano di Lucania, vacanze al sud tra folklore e gastronomia

Genzano di Lucania e la sua campagna da cartolina una vacanza in Basilicata all'insegna della tradizione, del folklore e della buona cucina.

Vacanza a Mazara del Vallo: Sicilia araba tra mare e cultura

Tradizioni

Vacanza a Mazara del Vallo: Sicilia araba tra mare e cultura

A Mazara del Vallo come a Tunisi: prima conquista araba in Sicilia, la città conserva la Kasbah del centro storico, punto fisico di un luogo che profuma d’Oriente

Cirò Marina: tra storia, cultura e tradizioni

Tradizioni

Cirò Marina: tra storia, cultura e tradizioni

Cosa visitare a Cirò? Quali sono gli eventi religiosi e popolari di maggior successo? Cosa gustare nel paese di Bacco? Ecco un breve excursus