Fontana delle Naiadi - ViaggiArt
Monumento

Fontana delle Naiadi

Piazza della Repubblica, 42, Roma

Papa Pio IX dispose e finanziò la ricostruzione dell'antico acquedotto dell'Aqua Marcia, gravemente danneggiato dai Goti nel VI secolo. L'opera doveva terminare in una grande “mostra”, consistente in un'ampia piscina circolare, col bordo costituito da una composizione di rocce da cui partiva un gran numero di zampilli. Nel 1888, approfittando della sistemazione urbanistica della zona, il Comune affidò un nuovo progetto per una Fontana monumentale a Mario Rutelli, che realizzò quattro figure femminili nude in bronzo, raffiguranti le Naiadi: la Ninfa dei Laghi, riconoscibile dal cigno, la Ninfa dei Fiumi, sdraiata su un mostro acquatico, la Ninfa delle Acque Sotterranee, sdraiata su un drago, e la Ninfa degli Oceani, in sella a un cavallo, simbolo del mare. Un grosso zampillo ricadeva sulle statue, provenendo dalla prima vasca interna, mentre la vasca centrale manteneva il progetto della fontana originaria, con una numerosa serie di zampilli indirizzati verso l'interno. L'intero complesso era circondato da una cancellata. Nel 1912, la Fontana assunse l'aspetto attuale, con la sistemazione, al centro, del gruppo del Glauco: una figura maschile nuda che afferra un delfino, simboleggiando il dominio dell'uomo sulle forze della Natura.

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com