Arco di Tito - ViaggiArt
Monumento

Arco di Tito

Via Sacra, Roma

L'Arco di Tito è un arco trionfale a un solo fornice, posto sulle pendici settentrionali del Palatino, nella parte occidentale del Foro di Roma. Capolavoro dell'arte romana, è il monumento simbolo dell'epoca Flavia, eretto a memoria della Guerra Giudaica combattuta da Tito in Galilea. Nel Medioevo l'Arco venne incorporato nella fortezza dei Frangipane, ed è rappresentato in numerose stampe coronato da una merlatura in mattoni. I restauri del 1823 lo liberarono dalla struttura medievale. L'Arco di Tito si discosta dagli archi dell'epoca augustea per la mole più compatta e robusta, con primo esempio sicuramente a Roma di capitello composito. Costruito in opera quadrata di marmo pentelico, si erge su uno zoccolo in travertino e presenta un nucleo interno in cementizio. Sulle due facciate il fornice è inquadrato da semicolonne con fusti scanalati e capitelli compositi, che sorreggono una trabeazione, con fregio. Il fregio, con figure tozze ad altissimo rilievo, rappresenta una scena di sacrificio raffigurata secondo lo stile più tipicamente romano. La volta del passaggio conserva una ricca decorazione a cassettoni. I rilievi più interessanti sono i due pannelli che decorano i lati del fornice, che commemorano due fasi del trionfo di Tito dopo la cattura di Gerusalemme del 70. Il pannello destro (lato nord) mostra l'Imperatore sulla quadriga trionfale, incoronato dalla Vittoria. Sul lato sinistro (sud) è raffigurato l'ingresso del corteo nella Porta Triumphalis, che è raffigurata all'estrema destra in prospettiva scorciata. Lo spettatore ha così la sensazione di essere circondato, quasi sfiorato dal corteo, secondo una tendenza che verrà ulteriormente sviluppata nel "barocco" antoniniano, dal III secolo in poi.

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com