Basilica dei SS. Nereo e Achilleo - ViaggiArt
Immagine non disponibile
Edificio di culto

Basilica dei SS. Nereo e Achilleo

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Viale delle Terme Di Caracalla, Roma

La Basilica dei Santi Nereo e Achilleo fu edificata nel IV nel rione Celio, a poca distanza dalle Terme di Caracalla. Nell'814 Papa Leone III ricostruì la Chiesa nei pressi del vecchio titulus per ospitare le reliquie dei due martiri traslate dalle Catacombe di Domitilla. Nel corso dei secoli, la Chiesa subì un lungo periodo di decadenza, fino al 1475, quando Sisto IV avviò un primo intervento di restauro, poi concluso nel 1600, quando furono realizzati gli arredi del presbiterio e gli affreschi che decorano l'interno. Nel XIX secolo fu restaurato l'antico mosaico dell'arco absidale, risalente al IX secolo. La facciata, "a salienti", è decorata dagli affreschi geometrici di Girolamo Massei. Coevo agli affreschi è il protiro marmoreo, sorretto da due colonne corinzie e costituito da un timpano triangolare. Ai due lati dell'abside si possono riconoscere le antiche torrette (795-816), poi trasformate in canonica e in sagrestia. L'interno, riccamente affrescato con cicli di vite dei Santi, ha la tipica pianta basilicale: navata centrale e due laterali, divise da pilastri ottagonali. L'altare maggiore, costruito con tre pannelli, contiene le reliquie dei santi Nereo, Achilleo e Domitilla. Dietro l'altare c'è il trono episcopale in stile cosmatesco (scuola del Vassalletto; l'arcone dell'abside è decorato con mosaici del IX secolo.

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com