Mercati di Traiano | ViaggiArt
Area Archeologica

Mercati di Traiano

Salita del Grillo, 35, Roma

Il complesso sorse contemporaneamente al Foro di Traiano, agli inizi del II secolo, per occupare e sostenere il taglio delle pendici del colle Quirinale, ed è separato dal Foro per mezzo di una strada basolata. Riprende la forma semicircolare dell'esedra del foro traianeo e si articola su sei livelli. Le date dei bolli laterizi indicano che la costruzione risale in massima parte al regno di Traiano, attribuita al suo architetto, Apollodoro di Damasco. Gli edifici sono separati tra loro da un percorso antico, la Via Biberatica. La parte inferiore comprende gli edifici del "Grande emiciclo", articolato su tre piani e due aule, "Aule di testata" e del "Piccolo emiciclo". Due scale consentono di raggiungere i piani superiori. A monte della strada, si eleva il "Corpo centrale". I Mercati di Traiano costituiscono un articolato complesso architettonico che, utilizzando la tecnica costruttiva dell'opus latericium (calcestruzzo rivestito da mattoni), sfrutta tutti gli spazi disponibili ricavati dal taglio della collina. La finitura laterizia è curata anche in senso decorativo: in particolare sulla facciata del "Grande emiciclo", un ordine di lesene inquadra le finestre del secondo piano, sormontate da frontoni triangolari, arcuati e affiancati da timpani triangolari. Gli ambienti avevano una struttura modulare: coperti con volte a botte, erano dotati di un'ampia porta con soglia, architrave e stipiti in travertino, sormontata da una piccola finestra quadrata che dava luce a un soppalco di legno. Si tratta della forma tipica degli ambienti commerciali (tabernae), presenti al piano terra delle insulae romane. Sono questi ambienti che hanno suggerito per il complesso una funzione commerciale, da cui il nome moderno di "Mercati". Le pavimentazioni utilizzano l'opus spicatum (mattoni di taglio disposti a spina di pesce), a cui spesso veniva sovrapposto un secondo strato pavimentale in mosaico monocromo nero. Inaugurato qui nel 2007, il Museo dei Fori Imperiali si propone di illustrare le architetture antiche dei Fori e la loro decorazione architettonica e scultorea.

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com