News

Umbria Jazz 2019, i luoghi del Festival 

Perugia 1 mese fa Tempo di lettura: circa 2 minuti

Perugia è la città del Jazz, lo conferma l’edizione 19 del Festival di settore più importante della Penisola che dal 12 al 21 luglio animerà il cuore di Perugia con 280 eventi, quasi tutti gratuiti. 

In cartellone circa 90 le band che si esibiranno in 12 location diverse, tutte incastonate nel centro storico perugino, uno dei più belli d’Italia. Ascoltare jazz per 12 intensi giorni, da mattina a notte fonda nei luoghi autentici di Perugia è uno dei tratti identitari dell’Umbria Jazz che trova nel connubio musica – ambiente urbano il senso stesso della manifestazione. 

Non solo musica in città ma seminari di formazione, un concorso per nuovi talenti, iniziative e laboratori per bambini, enogastronomia, una mostra fotografica in Galleria, lezioni di swing e dj set. 

I principali luoghi del Festival

San Francesco al Prato
Recentemente restaurato e riconvertito in auditorium, in coerenza con la nuova vocazione che la chiesa aveva acquistato proprio nelle indimenticabili notti di Umbria Jazz,  il San Francesco al Prato è tra le location di Umbria Jazz. 

Ad inaugurarlo “Seven Dreams”, il progetto che il festival ha commissionato al talento di uno degli artisti più “trasversali” della musica contemporanea, Uri Caine, per il suo trio e la Umbria Jazz Orchestra, più gli archi dell’Orchestra da Camera di Perugia. 

Arena Santa Giuliana 

L’Arena Santa Giuliana

L’Arena Santa Giuliana trasformata in un comodo, grande teatro a cielo aperto, resta la sede dei grandi eventi. Oltre alle star del jazz ospita rock, pop, canzone d’autore, soul. Un vasto spazio che vive non di sola musica ma si presta anche a momenti conviviali offrendo occasioni di socializzazione.

Il Teatro Morlacchi 

Da sempre dedicato al jazz, nelle sue eterogenee espressioni e nelle ormai molteplici ramificazioni, il Teatro Morlacchi è la sede della “musica per puristi”, quella che richiede per definizione un ambiente chiuso, acusticamente perfetto, di dimensioni idonee. 

Teatro Morlacchi

La Sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria 

Riprende la tradizione della musica nei grandi musei la Sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria. Il cartellone è di nicchia quanto qualitativamente di alto livello: proposte meno consuete, da ascolto attento. Prima o dopo il concerto si possono visitare le collezioni ospitate dalla Galleria. 

Quest’anno, oltre all’ormai consolidato concerto di mezzogiorno, ce ne sarà uno alle 15,30. Il pubblico della Sala Podiani potrà anche vedere una mostra di fotografie di Jimmy Katz, uno dei più grandi ritrattisti del jazz, organizzata dal Museo in collaborazione con il festival. 

Piazza IV Novembre e Giardini Carducci

Questi sono i luoghi in cui va in scena la musica gratuita dell’Umbria Jazz, qui i generi musicali sono swing, blues, soul, gipsy, mentre la naturale location della marching band è la strada. 

Giardini Carducci

Il Club in Via della Viola 

Aperto fino alle ore piccole il Club in Via della Viola è il luogo delle jam session. Per Umbria Jazz significa riprendere una vecchia tradizione che affonda le radici nella storia del jazz e nell’immaginario condiviso dei suoi fans. 

Jazz Food & Wine 

L'Umbria Jazz coniuga musica e specialità enogastronomiche del territorio: nella Bottega del Vino, enoteca nel cuore dell'acropoli, si può pranzare, cenare o prendere l'aperitivo ascoltando il soul d’autore.

Il primo appuntamento con l’Umbria Jazz è con l’esclusiva anteprima, 11 luglio, in piazza IV Novembre: Con Brio e Wee Willie Walker & Anthony Paule Soul Orchestra a partire dalle 21.00. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti