Michele Greco c
News

Matera 2019 e Il Rinascimento visto da Sud

Matera 2 mesi fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Nell'ambito degli eventi di Matera Capitale della Cultura 2019, al via la mostra "Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500". L'appuntamento con i capolavori dell'arte rinascimentale è a Palazzo Lanfranchi, 19 aprile - 19 luglio. 

Com'è il Rinascmento visto da Sud? Lo scopriamo a Matera 2019

La mostra "Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500" è a cura di Marta Ragozzino, Pierluigi Leone De Castris, Matteo Ceriana e Dora Catalano, coprodotta dal Polo Museale della Basilicata e dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019.

Ben 200 le opere selezionate, inclusi prestiti dai più importanti musei europei, per documentare la straordinaria fioritura artistica e culturale avvenuta nell’Italia meridionale tra la metà del Quattrocento e la metà del Cinquecento.

Il Rinascimento visto da Sud ribalta letteralmente il punto di vista su un importante periodo storico, mettendo in luce la centralità delle rotte mediterranee in merito a scambi, rapporti tra culture, viaggi di artisti e delle loro opere, riscrivendo una storia meridiana fatta di contaminazioni culturali lungo le sponde del mare.

Scambi che hanno visto anche la Basilicata e il Sud farsi epicentro di idee artistiche e culturali che circolavano liberamente dalle Fiandre alla Spagna, da Costantinopoli a Venezia, da Firenze e Napoli. 

Palazzo Lanfranchi e l'attigua Chiesa del Carmine, a Matera, sono le sedi preposte ad accogliere le opere e i relativi percorsi multimediali di approfondimento, attraverso dipinti, sculture, miniature, medaglie, oreficerie, arazzi, tessuti, maioliche, libri e stampe ma anche oggetti preziosi, carte
geografiche, portolani e strumenti di navigazione.

Il Martirio di Santa Lucia di Martorell da Barcellona, L’Adorazione dei magi tratta da Van Eyck accanto all’Uomo con anello del maestro fiammingo proveniente da Sibiu; preziose opere di Colantonio e Antonello da Messina, tra le quali le Tavolette di Reggio Calabria. Due opere di Jacomart Baço accanto a opere di pittori spagnoli attivi in Sardegna come Thomas e Figuera.

Francesco Laurana, Domenico Gagini, Andrea Guardi e la superba Testa di cavallo di Donatello, in prestito dal MAN di Napoli. L’Annunciazione di Bartolomeo Vivarini da Modugno, il San Girolamo di Lazzaro Bastiani da Monopoli. E poi tessuti, libri, codici, sono solo alcune delle meraviglie in mostra a Matera per scoprire il punto di vista di un Rinascimento visto da Sud.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti