News

L’estate internazionale di Amantea è firmata “La Guarimba” 

Amantea, (Cosenza) 1 mese fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Date da segnare 7, 8, 9, 10 e 11 agosto, luogo da raggiungere Amantea, per vivere cinque giorni all’insegna del cinema internazionale firmati da La Guarimba. 

Ideato dall’omonima associazione con la direzione artistica di Giulio Vita e Sara Fratini, La Guarimba International Film Festival quest’anno spegne 7 candeline rappresentando al contempo l’unica tappa meridionale selezionata per l’Anno Internazionale delle Lingue Indigene UNESCO.

Una kermesse di corti internazionali nata con l’intento di “riportare il cinema alla gente e la gente al cinema” dando spazio e visibilità ad opere che, seppur di rilievo, generalmente rimangono escluse dal circuito cinematografico tradizionale. 

In rassegna oltre 1000 i cortometraggi candidati alla VII edizione di cui 152 selezionati per la competizione ufficiale e divisi in 6 categorie di concorso (Fiction, Documentario, Animazione, Videoclip, Film Sperimentali e La Grotta dei piccoli). 

Numeri importanti che vanno a consolidare questa realtà - l’unica del comune del tirreno cosentino ad avere un’impronta internazionale - realizzando di fatto quel binomio turismo-cultura di cui tanto si parla: in cartellone i corti in concorso rappresentano ben 42 nazioni (18 i Paesi europei) con titoli che arrivano da Asia, Nord America, Sud America, Africa e Oceania. 

«Cerchiamo ogni anno di selezionare opere meritevoli, che puntano a rappresentare il più possibile generi molto diversi tra loro per stile, argomento e immaginario, spaziando dal thriller al dramma sociale e dal film di danza alla commedia. - sottolinenano i direttori del Festival -. La selezione costruisce un mosaico di visioni, inquietudini, critiche, immaginari e ossessioni di nuove voci o artisti affermati».

Spazio anche al cinema per i piccoli spettatori con La Grotta dei piccoli, sezione realizzata in collaborazione con UNICEF Italia, con un programma di 80 cortometraggi animati e il laboratorio artistico “Mamma voglio fare l’artista” a cura di Sara Fratini co-direttore del Festival, illustratrice e street artistvenezuelana.

Per promuovere la parità di genere nell’industria cinematografica la giuria de La Guarimba International Film Festival 2019 sarà composta da sole donne. Tra le giurate la scrittrice e animatrice Jeanette Bonds (Stati Uniti), fondatrice e direttrice del GLAS Animation Festival in California; Éva Katinka Bógnar (Ungheria), regista di animazione e docente nella prestigiosa Moholy-Nagy University of Art and Design di Budapest (MOME); Norma Guevara (Cuba/Francia), responsabile della programmazione del Films de Femmes di Créteil e fondatrice del Women Film Festival Network.

Info e programma sul sito ufficiale de La Guarimba. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti