Il Ducato di Modena e le bellezze dell’UNESCO list: Ghirlandina, Duomo di Modena e Piazza Grande - ViaggiArt
Destinazioni

Il Ducato di Modena e le bellezze dell’UNESCO list: Ghirlandina, Duomo di Modena e Piazza Grande

CC BY Di Hierakares - Opera propria, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6802701
1 settimana fa
Modena

Cosa vedere e cosa fare in un giorno nella capitale dell’antico Ducato di Modena? Basta passeggiare per le vie del centro e ammirare i beni dell’UNESCO list, dal Duomo di Modena alla Ghirlandina, passando per Piazza Grande, in un trekking urbano sulle tracce degli Estensi.   

 

La città d’arte in un giorno, a spasso tra i beni dell'UNESCO list

Solo un giorno a disposizione per visitare una delle città d’arte più belle d’Italia? La capitale dell’antico Ducato di Modena non vi deluderà! Bastano due passi per il centro storico per restare ammaliati dalla bellezze di tre architetture poste inserite nell’UNESCO list: il Duomo di Modena, la Ghirlandina e Piazza Grande.

La Cattedrale di Modena, grandioso esempio di stile Romanico, conserva all’interno della cripta le reliquie di San Geminiano. Il sarcofago, custodito in una teca di cristallo, viene aperto una volta all’anno (31 gennaio) e le spoglie esibite ai fedeli. Accanto al Duomo di Modena svetta la sua torre campanaria, la cosiddetta Ghirlandina che, assieme a Piazza Grande, completa il nucleo principale dell’UNESCO list modenese.  

 

Modena, dalla famiglia Estense alla famiglia Ferrari

La città di Modena vanta diversi figli illustri. Partendo dal ramo della famiglia Estense che resse il Ducato di Modena più o meno con continuità fino a metà dell’Ottocento, lasciando tracce notevoli nella Galleria Estense e nel Palazzo Ducale, si giunge a figure importanti del presente e del recente passato, da Enzo e Piero Ferrari, che oggi cura i Musei Ferrari - tra i must da visitare, la Casa Museo Enzo Ferrari – al grande lascito di Luciano Pavarotti, la cui Casa Museo racconta la storia e le esibizioni del tenore modenese. 

Infine, non può mancare una tappa al Museo Panini, il museo che espone le storiche figurine create da Giuseppe Panini nel 1961.

Prima di lasciare Modena è d’obbligo assaggiare le tipicità locali: dal tortello allo gnocco fritto, con una concessione di zampone all’aceto balsamico.       

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Modena

Modena

Modena è nota per l'Aceto Balsamico, l'Opera e le vetture sportive Ferrari e Lamborghini. Il Museo Enzo Ferrari ospita mostre sulla vita e sul lavoro del fondatore della casa automobilistica nella sua casa d'infanzia, oltre a modelli...

Booking.com