• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Comune

Lesa

Lesa, (Novara) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Lesa (così anche in piemontese e in lombardo) è un comune di 2.402 abitanti della provincia di Novara. È il più settentrionale dei comuni della provincia che sorgono in riva al Lago Maggiore. A Lesa amava soggiornare Alessandro Manzoni nella villa della seconda moglie Teresa Borri, vedova Stampa. Durante questi soggiorni frequentò il beato e filosofo Antonio Rosmini che dimorava a Stresa. Solcio è una frazione che sorge in riva al lago, tra Meina e Lesa: interessante è la sua parrocchiale Chiesa di San Rocco fatta costruire in forme neoclassiche dal filantropo locale Felice Borroni nella prima metà del XIX secolo su progetto dell'intrese Bartolomeo Franzosini (1768 - 1853), con affreschi nei pennacchi della cupola (i quattro Evangelisti) di Gerolamo Induno. Sempre a Solcio di Lesa, nella Villa Cavallini, un affresco di Luigi Morgari (1924) rappresentante Fanciulle danzanti in una scena di paesaggio di questa stessa località. A Solcio ha vissuto e tenuto studio anche il pittore milanese Siro Penagini morto a Solcio nel 1952 e qui sepolto. Le due frazioni, Calogna e Comnago, sono piccoli e amabili paesini sui colli circostanti. Con Belgirate e Meina costituisce l'Unione di comuni del Vergante. Fino al 1923 Lesa era a capo dell'omonimo mandamento, avendo quindi una buona importanza a livello amministrativo. Il Mandamento di Lesa, comprendeva Lesa con le attuali frazioni di Solcio, Calogna e Comnago, Belgirate, Brovello-Carpugnino con l'odierna frazione di Graglia Piana, Gignese con Vezzo e Nocco, Massino Visconti, Nebbiuno con Fosseno, Corciago e Tapigliano, Pisano, Stresa con Brisino, Vedasco, Vignolo, Magognino, Stropino, Sovazza (oggi frazione di Armeno, all'epoca incluso nel Mandamento di Orta San Giulio). Evoluzione demografica Abitanti censiti Persone legate a Lesa Francesco Sessa (1410 circa - post 1473), figlio del nobile Gabardo Sessa; personaggio legato alla corte ducale degli Sforza, ebbe nel 1453 l'esenzione dalle tasse sui suoi vasti possedimenti a Lesa Filippo Aliprando Visconti di Massino (1779 - 1832), consignore di Massino e Invorio Felice Borroni (Solcio 1761 - 1840), imprenditore e filantropo Alessandro Manzoni (Milano 1785 - Milano 1873), scrittore e poeta, deputato, senatore del Regno dalla VII legislatura. Giulio Carcano (Milano 1812 - Lesa 1884), patriota, scrittore, poeta e traduttore di Shakespeare, senatore del Regno dalla XII legislatura Cesare Correnti (Milano 1815 - Lesa 1888), patriota, deputato, ministro della Pubblica Istruzione e senatore del Regno dalla XVI legislatura Gaspare Cavallini (Mede 1817 - Lesa 1903), deputato, senatore del Regno dalla XI legislatura Amerigo Leber (Ohio 1868? - Solcio di Lesa 1905), pittore impressionista italiano Siro Penagini (Milano 1885 - Solcio di Lesa 1952), pittore italiano Gianpiero Cantoni (Milano 1939), economista e politico, senatore della Repubblica nella XIV, XV e XVI legislatura Salvatore Sciascia (Moglia 1943), senatore della Repubblica nella XVI legislatura Mario Monti (Varese 1943), economista e politico italiano, commissario europeo dal 1994 al 2004, presidente del Consiglio dei ministri dal 2011 al 2013 Rino Cammilleri (Cianciana 1950), scrittore e saggista cattolico Amministrazione Note ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012. ^ Verbanus, Società dei Verbanisti, 2004 vol. 25: il documento lo descrive come Don Francesco Sessa figlio del qm. Gabardo, presente a Lesa nel 1457 come possidente di terre ^ Comune di Lesa, pagina dedicata al Museo Manzoniano. ^ ‘Staycation’s the word for Europe’s leaders | euronews, world news Voci correlate Strage di Solcio di Lesa Stazione di Lesa Collegamenti esterni Lesa On-Line - Portale del Comune di Lesa Lesa On-Line - Portale di informazioni turistiche della Pro Loco di Lesa

Cosa vedere