c
Idee di Viaggio

Nel Parco Nazionale Aspromonte di Mimmo Calopresti

Scritto da Redazione , 05/12/19

Viaggio nel Parco Nazionale Aspromonte raccontato dal regista Mimmo Calopresti: una "terra degli ultimi" che regala scorci di selvaggia bellezza ed esperienze autentiche di natura, cultura e gastronomia.

Parco Nazionale Aspromonte: il set di Mimmo Calopresti

Il Sud non solo come luogo geografico ma come luogo dell'anima: questo il senso dei posti e dell'umanità del Parco Nazionale dell'Aspromonte narrati nell'ultimo film del regista Mimmo Calopestri

Ambientato ad Africo alla fine degli anni '50, nel borgo arroccato tra i simboli più potenti del Parco Aspromonte, il film offre uno spaccato storico sulla voglia di riscatto di un popolo dimenticato, ma anche scorci panoramici su un lembo di Calabria selvaggia, ancora oggi incontaminata, che ambisce a importanti riconoscimenti UNESCO per l'incanto del suo patrimonio naturalistico e culturale.

Con un cast di primo piano, il film che vede Calopresti regista di una storia emozionante, porta sul grande schermo borghi meravigliosi, paesi fantasma dal fascino d'altri tempi, fiumare e sentieri che si perdono nei meandri di uno dei parchi più belli d'Italia: il Parco Nazionale Aspromonte, di Corrado Alvaro e del Grand Tour.

Parco Nazionale Aspromonte: natura e borghi

Il Parco Nazionale dell'Aspromonte è un'area naturale protetta che si estende in provincia di Reggio Calabria, prende il nome dal Massiccio dell'Aspromonte, estrema propaggine delle Alpi Meridionali e complesso geologico più antico dell'Appennino (Paleozoico).

La morfologia frastagliata di questo territorio lo rende ideale per il trekking sulle tracce di borghi fantasma e formazioni geologiche davvero suggestive. 

Con i suoi 37 comuni, il Parco Aspromonte fu istituito nel 1989, come sesto parco nazionale in Italia.

Solcato dalle caratteristiche fiumare, brevi corsi d’acqua a regime torrentizio, il Parco Nazionale dell'Aspromonte che ha incantato il regista Mimmo Calopresti abbraccia lo Ionio e il Tirreno, regalando i colori e i profumi della tipica della Macchia Mediterranea.

I borghi del Parco Nazionale Aspromonte da non perdere? Quelli tradizionali dell'area grecanica, in cui si parla il greco antico, come Bova (castello normanno, centro storico medievale, tradizioni grecaniche), Gerace (cattedrale, borgo medievale), Mammola (Santuario di S. Nicodemo, MUSABA, degustazione dello stocco) e San Giorgio Morgeto (resti ellenici, castello medievale, Monastero di S. Domenico), che vantano una storia antichissima. Numerosi i “Centri Visita” che propongono ai turisti percorsi e attività durante tutto l’anno. 

Raccontare il Parco Aspromonte: da Corrado Alvaro a Mimmo Calopresti

Il Parco Nazionale dell'Aspromonte, che si distende maestoso tra l’abbraccio delle marine, è una bellezza che ispira da sempre scrittori, pittori e registi. Oggi, l’Aspromonte di Corrado Alvaro è anche un Parco Letterario.

L’itinerario culturale sulle tracce dello scrittore calabrese si snoda tra la roccia plasmata dal tempo della Valle delle Grandi Pietre, a quella scolpita dall’uomo dei paesi-fantasma di Africo, narrato da Mimmo Calopresti, Roghudi e Pentedattilo. Scorci meravigliosi che meritano una visita, tratteggiati già nell’Ottocento da Edward Lear, scrittore e paesaggista inglese, nei suoi “Journals”, e riproposti agli amanti del trekking lungo il cosiddetto “Sentiero Inglese”.

Partendo dalla casa natale di Corrado Alvaro, oggi divenuta Museo e sede della Fondazione Alvaro, è possibile visitare il piccolo centro storico di San Luca: la Chiesa Madre di S. Maria della Pietà, i resti di Palazzo Stranges e la Loggia del Petto, citati nei suoi scritti.

Un vero e proprio viaggio nel tempo quello nel cuore del Parco Nazionale dell'Aspromonte, da ripercorrere con occhi nuovi e senza stereotipi, ispirati dal cinema e dalla letteratura.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Santo Stefano in Aspromonte

Santo Stefano in Aspromonte è un comune italiano di 1.244 abitanti della provincia di Reggio Calabria, in Calabria.GeografiaSanto Stefano in Aspromonte sorge sul...

Altri Suggerimenti

Le più belle spiagge di Praiano

Idee di Viaggio

Le più belle spiagge di Praiano

Praiano, Il paese che saluta il sole, è il luogo dei tramonti più romantici della Costiera Amalfitana. Scopriamo insieme le più belle spiagge di Praiano.

Perché Isola delle Femmine si chiama così?

Idee di Viaggio

Perché Isola delle Femmine si chiama così?

Una delle mete più gettonate di tutta la Sicilia, paradiso naturale a due passi Palermo. Ma sapete perché Isola delle Femmine si chiama così?

Fiordo di Furore: un luogo magnifico nascosto ai turisti

Idee di Viaggio

Fiordo di Furore: un luogo magnifico nascosto ai turisti

Il Fiordo di Furore è la chicca più nascosta dell'intera Costiera Amalfitana, un luogo accessibile a pochi, dall'atmosfera magica

Visita nel centro storico di Monopoli: cosa vedere

Idee di Viaggio

Visita nel centro storico di Monopoli: cosa vedere

Oggi facciamo una visita nel centro storico di Monopoli: cosa vedere e cosa fare anche nei dintorni della Città delle 100 contrade.

Dove andare in Sardegna: i posti più belli

Idee di Viaggio

Dove andare in Sardegna: i posti più belli

Avete in mente di visitare la Sardegna durante il vostro prossimo viaggio? Ecco dove andare in Sardegna e cosa vedere assolutamente.

Piscina di Venere, Milazzo: come arrivare

Idee di Viaggio

Piscina di Venere, Milazzo: come arrivare

Avete mai sentito parlare della Piscina di Venere, Milazzo? Come arrivare in una caletta da paradiso, un lago marino sul Promontorio di Capo Milazzo.