Consigli di viaggio - Itinerari

Giro stregato dall’acqua, da Reggio Calabria ad Acquappesa

Scritto da Eliana Iorfida, 10/05/17

In questa 6° tappa cominciamo la risalita della Penisola dalla Calabria, con un Giro stregato dall’acqua, da Reggio Calabria ad Acquappesa, tra gli incantesimi della Fata Morgana e il benessere delle Terme Luigiane.

 

Morgana seduce la Maglia Rosa

Reggio Calabra, punta estrema d’Italia, accoglie il Giro#ViaggiArtGiro100 tra le malie dello Stretto, sul quel Lungomare Falcomatà che D’Annunzio consacrò come “il più bel chilometro d’Italia”. È proprio in questo luogo che le due sponde si fondono a pelo d’acqua, nell’illusione ottica che la leggenda attribuisce a un prodigio della Fata Morgana.

Tra miti e leggende, Reggio Calabria ci seduce in questa partenza di tappa come una maga dal doppio volto: quello antico esposto nel Museo Archeologico Nazionale, tempio dei Bronzi di Riace, e tra i resti che punteggiano il centro della città; e quello moderno e contemporaneo, espresso dalle gallerie d’arte (Pinacoteca Civica, Palazzo della Cultura) e dai caratteristici palazzi liberty lungo il corso principale.

Ci lasciamo alle spalle la scia dolce del bergamotto, l’imponenza del Castello Aragonese e del Duomo, l’eleganza del Teatro Cilea, e proseguiamo lungo una costa che si racconta con generosità.

 

Costa Viola, Costa degli Dei e Riviera dei Cedri

Questo pezzo di Calabria sfuma nei toni di un colore unico, che le vale il nome di Costa Viola, e accompagna il Giro in una tappa sostanzialmente pianeggiante, che attraversa il delizioso borgo di pescatori di Chianalea di Scilla, altrimenti noto come “la piccola Venezia”, e le bellezze di Bagnara Calabra e Palmi (intervallate da un Gran Premio della Montagna all’altezza di Barritteri).

Da Mileto a Pizzo Calabro, passando per Vibo Valentia, capoluogo della seconda provincia attraversata, il team di #ViaggiArtGiro100 si perde tra le storie di Greci, Romani e Normanni, lungo un tratto di Tirreno che, non a caso, diventa Costa degli Dei.

Superata Lamezia Terme il Giro torna a inseguire il colore della Maglia Rosa, lo stesso del tramonto sulle spiagge di Amantea – borgo arroccato di origini arabe famoso per La Guarimba Film Festival – e delle rocce di Fuscaldo, ultimo GPM di tappa.

 

Acquappesa e le Terme Luigiane

Tra i borghi più caratteristici della Riviera dei Cedri, Acquappesa, in provincia di Cosenza, rinnova il “leitmotiv” della tappa di oggi: l’acqua. Dalle spiagge ricche di anfratti e grotte naturali, col suggestivo Scoglio della Regina, alle Terme Luigiane, luogo di benessere per il corpo e lo spirito, la cittadina richiama nel nome anche la presenza di una cascata.

Abbandonandoci alla magia dell’acqua, elemento naturale che da queste parti cura e rigenera, ci ritempriamo nei bagni termali in vista della tappa successiva.

 

Eliana Iorfida

 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - CC BY Wikipedia c

Acquappesa

Acquappesa deve il suo nome alla presenza di una cascata. L'abitato si distribuisce su quattro nuclei principali: Casale, Marina, Intavolata e Terme Luigiane,...

Altri Suggerimenti

Conosci le Invasioni Digitali?

Conosci le Invasioni Digitali?

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, torna ‘Invasioni Digitali’, il format ideato da Fabrizio Todisco e Marianna Marcucci pensato per promuovere e...

CWA. ViaggiArt migliore startup del 2014

CWA. ViaggiArt migliore startup del 2014

Inizia con due premi il 2015 di ViaggiArt. “Miglior sito viaggi e turismo” e “Migliore startup del 2014” ai Calabria Web Awards, atto conclusivo della...

Buongiorno Regione: Intervista ai founder di Viaggiart

Buongiorno Regione: Intervista ai founder di Viaggiart

20 Ottobre 2014 Turismo digitale in Calabria, l’esperienza di Viaggiart e i progetti futuri: questa mattina siamo stati ospiti di Buongiorno Regione, il...

Weekend romantico nel Montefeltro: Urbino, Urbania e Gabicce Mare

Weekend romantico nel Montefeltro: Urbino, Urbania e Gabicce Mare

Cosa vedere nelle Marche durante un weekend romantico? Il Montefeltro offre percorsi all’insegna dello slow tourism, tra rocche ubaldine e paesaggi dipinti da Piero...

La Valle del fiume Lao: dal bos primigenius agli itinerari del gusto

La Valle del fiume Lao: dal bos primigenius agli itinerari del gusto

Lungo la Valle del fiume Lao, sul versante cosentino del Parco Nazionale del Pollino, si incontrano luoghi dal fascino preistorico, come la grotta del bos...

Tor des Géants, un giro tra i Giganti della Valle d’Aosta

Tor des Géants, un giro tra i Giganti della Valle d’Aosta

Il Tor des Géants, alla lettera “Giro dei Giganti”, che ogni anno si svolge in Valle d’Aosta nel mese di settembre, è molto più che un semplice appuntamento...