Castello Ursino - ViaggiArt
Castello

Castello Ursino

Piazza Federico di Svevia, 24, Catania

Fondato da Federico II di Svevia nel XIII secolo, il Castello ebbe una certa visibilità nel corso dei Vespri Siciliani come sede del Parlamento e, in seguito, residenza dei sovrani aragonesi. Oggi è sede del Museo Civico. È a pianta quadrata, con torrioni circolari ai quattro angoli e mura realizzate in opus incertum di pietra lavica. Il lato nord è quello principale, ben conservato, con quattro finestre. L'ingresso è sormontato da una nicchia una scultura raffigurante un'aquila sveva che afferra una lepre, simbolo del Re Federico II. Qui si ergeva il ponte levatoio e le mura, i cui resti sono visibili nel fossato. Il lato sud è molto cambiato nel tempo: fino alla metà del XVI secolo era direttamente prospiciente la spiaggia, poi, la realizzazione del Bastione di San Giorgio e della Piattaforma di Santa Croce lo allontanarono dal mare, rendendolo efficiente per l'uso dei cannoni. Il lato est presenta una meravigliosa finestra rinascimentale con stella a cinque punte in pietra lavica. I moderni lavori di restauro hanno portato alla luce parte dei bastioni cinquecenteschi, una garitta e gli originari basamenti a scarpa. All'interno si sviluppava un bel cortile con scala rinascimentale esterna in stile gotico-catalano. Attorno al cortile c'erano le quattro grandi sale fiancheggiate da sale minori, dalle quali si accedeva alle torri angolari. Del periodo in cui il Castello fu adibito a carcere rimane traccia nelle centinaia di graffiti che riempiono  tutti gli ambienti del piano terra.

Catania

Catania

Fondata nel 729 a.C. dai calcidesi, vanta una storia millenaria caratterizzata da svariate dominazioni, i cui resti ne arricchiscono il patrimonio artistico, architettonico e culturale. Sotto la dinastia aragonese fu capitale del Regno di...

Booking.com