Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Petralia Soprana eletta Borgo dei borghi 2018

Scritto da Redazione , 28/11/18

Incoronato “Borgo dei borghi 2018”, Petralia Soprana, borgo siciliano in provincia di Palermo, ci accoglie tra storia, tradizione e arte. Scopriamolo insieme! 

  

Alla scoperta del Borgo dei borghi 

Tra i borghi siciliani da visitare, Petralia Soprana, “Borgo dei borghi 2018”, racconta il fascino dei paesi della Sicilia di una volta: arroccato sul punto più alto del Parco Regionale delle Madonie, il borgo siciliano è generalmente indicato come l’antica Petra sicana.

 

Lo stemma civico di Petralia Soprana richiama un tempo remoto di cui si conserva ancora traccia attraverso due importanti simboli: gli antichi castelli, uno ridotto in rudere, l’altro riadattato in chiesa, e la pianta di cardo tipica delle Madonie”.  

 

Vista sui ruderi dell'antico castello - Petralia Soprana

 

Due passi nel Comune di Petralia Soprana 

1. I palazzi del Borgo dei borghi

Addentrarsi tra i vicoli di quello che fu uno dei borghi antichi siciliani più suggestivi della provincia di Palermo, equivale a immergersi in un’esperienza senza tempo, piena di poesia: partendo dal centro di Piazza del Popolo, ammiriamo subito il Palazzo del Municipio, con i caratteristici merli medievali, e Palazzo Pottino, impreziosito da affreschi.

 

2. Le chiese di Petralia 

Tra gli edifici di culto, la cittadina siciliana di Petralia Soprana ospita la Chiesa Madre con i suoi due campanili - uno del Quattrocento, l’altro del Settecento - collegati dal portico dei fratelli Serpotta e il suggestivo Crocefisso attribuito a frate Umile da Petralia; l’ex fortezza trasformata dai Carmelitani nella chiesa barocca di S. Maria di Loreto e la chiesa-convento dei frati minori, con pregevoli bassorilievi in facciata.  

 

Santa Maria di Loreto

 

3. Paesaggio e belvedere

Tra le bellezze del borgo siciliano, quelle naturalistiche e paesaggistiche meritano certamente un’attenzione speciale: dal belvedere Loreto, "u castru", lo sguardo spazia a 360° dall’Etna verso le città di Enna, Caltanissetta e la vallata del fiume Imera.

Nel territorio del Comune di Petralia Soprana ricade anche una miniera di salgemma, precisamente nella frazione Raffo, dove ancora oggi si ricava il celebre “sale di Sicilia”. 

 

4. Tradizioni e folklore

Nel piccolo borgo siciliano è molto sentita la devozione ai santi patroni Pietro e Paolo, ai quali si dedica la principale festa estiva, nel mese di giugno: cinque giorni durante i quali Petralia si popola di fedeli e visitatori che giungono per la caratteristica processione.

 

Col buio della sera i simulacri dei santi attraversano la cittadina siciliana accompagnati dal gruppo dai "tamburinari e stinnardiri supranisi". Il giorno seguente, alla processione si uniscono le due confraternite religiose del paese, che portano a spalla oltre 20 statue. 

 

5. A Petralia come sul set di un film

Il delizioso borgo siciliano, come molti altri piccoli centri di questa regione autentica, è stato scelto negli anni come set cinematografico per pellicole anche importanti, prima su tutte La fame e la sete, film del 1999 di Antonio Albanese; I Mafiosi, e il recentissimo Le stelle non hanno padroni.

 

Piazza del Popolo

 

Petralia e dintorni: altri paesi siciliani da visitare

Appena fuori dal “Borgo dei borghi 2018”, ViaggiArt consiglia di addentrarsi alla scoperta del meraviglioso territorio delle Madonie, costeggiando il fiume Imera fino alla vetta più alta del comprensorio, Pizzo Carbonara, la seconda montagna siciliana dopo l’Etna.

Tra i più bei borghi siciliani da visitare nelle vicinanze: Castelbuono, il borgo medievale caratterizzato dalla presenza del Castello dei Ventimiglia; Gangi, già “Borgo dei borghi” 2014, inserito anche nella categoria “Gioielli d’Italia” dal MiBAC, e il gioiellino di Geraci Siculo.

 

Petralia Sottana

 

La diretta concorrente di Soprana? Ovviamente, Petralia Sottana! Specchiato nel nome, il borgo “sottano” sventola a sua volta la Bandiera Arancione del Touring Club, meritata grazie alla bellezza intatta del suo assetto medievale, che pervade ancora i cinque quartieri storici sorti attorno all’antico castello, alla prigione e alla chiesa madre.

 

Visita Petralia Soprana, Borgo dei Borghi 2018!

Booking.com

 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

 

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

Petralia Soprana - Borgo dei borghi 2018 c

Petralia Soprana

Petralia Soprana (Pitralia Suprana in siciliano) è un comune italiano di 3.516 abitanti della provincia di Palermo in Sicilia. Fa parte del Parco delle Madonie, ed...

Altri Suggerimenti

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Un viaggio nelle Terre del Marchesato, alla scoperta del borgo di Melissa e della sua frazione marina, Toprre Melissa, Bandiera Blu.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Incastonato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, tra i più belli d'Italia, il Comune di San Giovanni in Fiore è una meta consigliata per chi ama trascorrere...

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

L'abbiamo raccontata tanto, in tutte le sue sfaccettature. Ecco il nostro viaggio nella Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino.

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

All’aria aperta si vive meglio! Ecco dove trascorrere una settimana bianca in Trentino, al cospetto delle Dolomiti.

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Prishtina è la Capitale del Kosovo, nonchè la città più grande del Paese. Scopriamo insieme cosa vedere e cosa fare in un giorno.

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Scopriamo cosa vedere in Albania in 10 giorni, paese ricco di sorprendenti risorse culturali, naturali e paesaggistiche.