Consigli di viaggio - Esperienze

Trekking nel Parco Nazionale del Gargano: escursioni e itinerari

Scritto da Redazione , 06/01/20

Il Parco Nazionale del Gargano è una delle destinazioni più spettacolari della regione Puglia: include le quattro Isole Tremiti (Riserva Marina del Parco) e la Foresta Umbra e si estende per in gran parte nella provincia di Foggia, toccando ben 18 Comuni, interessati da itinerari di trekking storici, naturalistici e gastronomici.

Il territorio del Parco Nazionale del Gargano è caratterizzato da un fenomeno geologico molto suggestivo da osservare: il carsismo, che nel tempo ha generato oltre 4mila doline (conche chiuse prodotte dal crollo della volta di grotte sotterranee e dall'azione d'erosione delle acque sottostanti) tra le più spettacolari e caratteristiche del Mediterraneo.

Tra le doline più note note vi è Pozzatina, profonda più di 100 metri per un diametro di circa 500: la più grande d'Europa, davvero imperdibile!

Chi desidera praticare trekking nel Parco Nazionale del Gragano, non ha che l'imbarazzo della scelta tra sentieri tematici e attrezzati, in grado di accontentare tutti i gusti, molti di questi accessibili anche ai disabili, come ad esempio "Le masserie del Gargano", "Gli eremi del silenzio", "L'oro verde del Gargano", "Il Gargano dei Romani", "Itinerari primaverili", "Santi e orchidee".

Quest'ultimo percorso valorizza il Gargano quale hot spot di biodiversità per la presenza di orchidee selvatiche, di cui sono state censite oltre 80 specie differenti. Per organizzare le presenze turistiche e le ricerche scientifiche l'Ente Parco ha istituito una serie di Centri di Visita e sentieri attrezzati.

Gli itinerari nel Parco Nazionale del Gargano

Di seguito, una breve selezione dei migliori itinerari del Gargano e qualche consiglio pratico per chi desidera avventurarsi nel trekking.

L’area del Gargano è molto varia, dunque la scelta delle escursioni da praticare per chi vuole fare trekking nel Gargano è molto ampia: ogni itinerario si caratterizza per un determinato percorso tematico, andando incontro ai gusti di tutti.

Trekking nel Gargano

Pensati appositamente per chi ama l’avventura e preferisce esplorare il Parco Nazionale del Gargano in maniera attiva, gli itinerari di trekking nel Gargano attraversano l’intera regione, da nord a sud e da est a ovest.

Tra Manfredonia e Margherita di Savoia, ad esempio, è situata una zona umida di interesse nazionale e internazionale, frequentato da uccelli migratori che la scelgono da sempre come perfetto habitat naturale. La zona è attrezzata per il birdwatching. L’altra zona di grande interesse naturalistico è compresa tra le lagune di Lesina e Varano, con due itinerari principali: il primo prevede la sosta presso Foce Schiapparo e si conclude al casolare Cà Gravaglione; il secondo, parte da Foce Lauro e raggiunge le omonime idrovore.

Itinerari gastronomici nel Gargano

Gli itinerari gastronomici conducono alla scoperta dei sapori e delle ricette tradizionali del Parco Nazionale del Gargano.

Slow Food ha pubblicato uno specifico itinerario che guida il turista alla scoperta della gastronomia garganica considerata sotto ogni aspetto, non ultimo quello culturale.

Che si parli di olio, vini, formaggi, pesce, carne, verdure o piatti tradizionali, ogni tappa di questo itinerario gastronomico nel Gargano consente di vivere esperienze indimenticabili, tra la visita a stabilimenti di produzione, vigneti e frantoi e la degustazione di deliziosi prodotti a Km zero che sprigionano tutto il profumo e il buon sapore della Puglia.

Itinerari archeologici nel Gargano

I percorsi archeologici, invece, raccontano la storia dell’area del Gargano a partire dalle radici più antiche attraverso la visita dei più interessanti siti archeologici.

È nel Gargano che, a partire dal IX secolo a.C. si sviluppò la Daunia Antica: un territorio che si estendeva oltre i confini attuali della provincia di Foggia, comprendendo anche l’area del Melfese e Canosa, con numerose fortificazioni, tra le quali Manaccore, Monte Saraceno, Canosa, Ascoli Satriano, Ordona e Tiati-S.Paolo Civitate. Molti dei reperti rinvenuti in queste zone sono esposti al Museo Civico di Foggia.

Immersioni e diving nel Gargano

Il Gargano è una zona particolarmente amata dai sub, grazie ai suoi fondali caratterizzati da un meraviglioso patrimonio sottomarino, in particolare in prossimità delle Isole Tremiti: Punta Secca, Scoglio del Corvo, Punta di Cala dei Turchi, Secca della Vedova a Caprara, la splendida Secca del Ferraio a San Nicola e Rondinelle a San Domino.

In tutto il Gargano è possibile praticare escursioni in barca, con personale specializzato in tour esplorativi di calette e grotte, dove diving professionisti saranno a disposizione dei turisti che vogliano fare immersioni in base al loro livello di preparazione.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY [123rf/buffy1982] c

Foggia

Foggia sorge al centro del Tavoliere delle Puglie e vanta un importante centro storico, arricchito da palazzi di rilievo, chiese e monumenti di epoca federiciana,...

Altri Suggerimenti

Otranto e la leggenda del Cavaliere Senza Testa

Otranto e la leggenda del Cavaliere Senza Testa

L’ombra del Cavaliere Senza Testa aleggia sulla mitologia dei popoli europei sin dal Medioevo, soggetta a varianti a seconda dell’appartenenza culturale e...

Masserie pugliesi, il fascino del Sud tra arte e tradizione

Masserie pugliesi, il fascino del Sud tra arte e tradizione

Visitando la Puglia rigeneri il corpo e la mente e hai la possibilità di vivere un’esperienza unica nel caldo abbraccio della natura e dell’arte, ritrovando il...

Nel paesaggio incontaminato della Puglia

Nel paesaggio incontaminato della Puglia

Chi si avvicina alla Puglia ne resta incantato. A subirne il fascino questa volta è la società calabrese “Buone Vacanze” formata da Franco Falcone, Emilio...

Pasqua nel Salento tra Squinzano, Ugento e Cavallino

Pasqua nel Salento tra Squinzano, Ugento e Cavallino

A Pasqua ViaggiArt ti porta nel Salento, terra di tradizioni millenarie, alla scoperta di Squinzano, Ugento e Cavallino. Parti con noi!

La Francigena del Sud, dal Gargano a Capua

La Francigena del Sud, dal Gargano a Capua

La lunga Via Francigena che univa Canterbury a Roma fu percorsa a piedi per la prima volta nel 990 dall’arcivescovo Sigerico, che si recava in visita dal papa. Al...

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

Tour nello sfarzo della grande Firenze dei Medici, tra personalità e opere che hanno fatto la storia del Rinascimento italiano.