Consigli di viaggio - Tradizioni

Radicamenti, la via della seta di Mendicino

Scritto da Eliana Iorfida, 30/08/16

Mai come in questo caso la parola “Radicamenti” è capace di evocare l’anima e la storia di un intero territorio. Mendicino, incantevole borgo delle Serre cosentine sospeso tra natura e cultura, tesse da secoli il racconto della propria identità col filo prezioso della seta".

 

I vicoli scolpiti che attraversano il centro storico e all’improvviso si affacciano sul verde ritaglio di un attrezzato Parco Fluviale, ci conducono al cuore pulsante del borgo antico: la Filanda Gaudio e il Museo Dinamico della Seta.

 

2016-02-01 10.56.03

Museo Dinamico della Seta (ViaggiArt)

 

A partire da questo innovativo museo – accanto ad altri “luoghi simbolo” della storia culturale e materiale di Mendicino, come Palazzo Del Gaudio-Campagna, Piazza Duomo e il sito naturalistico di Monte Cocuzzo – si rinnova ogni anno l’atteso appuntamento con “Radicamenti”, la Festival della Seta.

E cos’è il “radicamento” se non l’attaccamento vitale alla propria terra e all’identità che in essa fiorisce e, spesso, ri-fiorisce? Le radici di Mendicino si intrecciano a quelle dei gelsi, che fin dai tempi più remoti nutrivano a queste altitudini il baco da seta.

Quella storia la raccontano ancora oggi le donne anziane, che tramandano alle più giovani i gesti antichi che servivano a “coccolare” i bachi quando ancora li si teneva al caldo sotto il proprio letto.

 

IMG_1256

 

Il festival “Radicamenti” – fatto di incontri culturali, momenti artistici, musicali e gastronomici – riallaccia il presente al filo sottile della memoria e diventa occasione unica di aggregazione e riflessione sulle buone pratiche che tengono in vita i piccoli centri e ne fanno strumenti efficaci di sviluppo locale.

La giornata conclusiva in cima a Monte Cocuzzo, tra le note del concertone finale e le sfumature fiammeggianti del tramonto sul Tirreno, vuole essere uno sguardo che dal passato abbraccia il futuro di questo splendido territorio.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - CC BY c

Mendicino

Mendicino è un piccolo centro del cosentino sito ai piedi di Monte Cocuzzo, non lontano dal mare e a pochissimi chilometri dalla città di Cosenza, circondato da...

Altri Suggerimenti

Calabria stellata: quando la terra ispira il gusto

Calabria stellata: quando la terra ispira il gusto

Incoronata regina della gastronomia italiana dal New York Times, la regione si racconta attraverso storie di eccellenze e successi: è la Calabria...

Occhialì e Le Castella, storia di un pirata calabrese

Occhialì e Le Castella, storia di un pirata calabrese

There is a magical place in Calabria specifically located in the province of Crotone.  It is Le Castella, where the cry "Mamma li turchi!"  

Giro stregato dall’acqua, da Reggio Calabria ad Acquappesa

Giro stregato dall’acqua, da Reggio Calabria ad Acquappesa

In questa 6° tappa cominciamo la risalita della Penisola dalla Calabria, con un Giro stregato dall’acqua, da Reggio Calabria ad Acquappesa, tra gli incantesimi...

Zungri, la piccola Petra calabrese

Zungri, la piccola Petra calabrese

Ai piedi del Monte Poro, poco distante da Tropea e dalla splendida Costa degli Dei esiste un luogo magico, noto come “Grotte degli Sbariati”, che poco ha da...

Le Persephoni di Bova, tra sacro e profano

Le Persephoni di Bova, tra sacro e profano

Nel borgo calabrese di Bova, durante la Domenica delle Palme, si celebra la sfilata delle Persephoni. Scopri di cosa si tratta!

Nella gola delle Valli Cupe, il secondo canyon d’Europa

Nella gola delle Valli Cupe, il secondo canyon d’Europa

Camminiamo in fila indiana, stretti tra pareti sedimentarie che ci sovrastano; un rivolo d’acqua cristallina ci scorre accanto. Non siamo in Arizona, al centro del...