La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute - ViaggiArt
ViaggiArt di Gusto

La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute

CC BY
3 anni fa
Tropea, (Vibo Valentia)

La Cipolla Rossa di Tropea è divenuta famosa in tutto il mondo e, a pieno merito, è entrata a far parte del paniere delle tante eccellenze alimentari del nostro Paese. Protetta dal marchio IGP, è coltivata in vari quanto omogenei ecosistemi calabresi lungo la costa tirrenica, dalla provincia di Cosenza sino a quella di Vibo Valentia.

La particolare palatabilità e la sua rinomata dolcezza, dovuta all’alto contenuto di glucosio e fruttosio, ne hanno favorito la diffusione, imponendosi sul mercato internazionale come vera e propria prelibatezza, fornendo prova ineludibile di quanto la memoria cellulare possa riconoscere come universalmente gustosi i prodotti millenari della Terra. La Cipolla di Tropea, infatti, al contrario di altri ortaggi e verdure importate nei secoli da altri continenti, è uno dei prodotti nostrani che potremmo definire primari, nella sua accezione di “primi”. Essa arrivò sulle coste meridionali del Mediterraneo dalla mezzaluna fertile (l’attuale Mesopotamia), laddove, circa diecimila anni orsono, nacque l’agricoltura, permettendo all’uomo di passare dalla condizione nomade a quella stanziale.
Come la gran parte dei frutti delle calabre terre, la cipolla di Tropea è un tripudio di sostanze salutistiche, immediatamente visibili dal rosso acceso che le dipinge. Il colore, come pure il gusto amarognolo, è infatti un marker immediatamente evidente di sostanze benefiche.
Ricca di vitamina C ed E, selenio, iodio, zinco, ferro e magnesio, è un vero e proprio elisir di lunga vita.
La Cipolla Rossa di Tropea ha un sapore così particolare che si riconosce immediatamente, staccandosi anni luce dall’acre e spesso sgradevole sapore delle altre più comuni varietà. La sua squisitezza evoca profumi mediterranei; inoltre, nella millenaria storia dell’alimentazione, la Cipolla di Tropea ha reso leccornie molte di quelle pietanze che, a pieno titolo, costituiscono il fulcro della Dieta Mediterranea.
Le cipolle di Tropea sono anche belle e danno frequente mostra della loro avvenenza appese ai balconi, intrecciate le une alle altre, rosso che precede l’azzurro del mare nelle vedute turistiche tra Pizzo e Tropea.

La Cipolla di Tropea nel piatto

Ottima è la sua marmellata, ingrediente insostituibile delle colorate e gustosissime insalate estive e di frittate davvero prelibate, prezioso condimento di sughi e ragù.
Potremmo scrivere di tanti altri usi gastronomici del famoso tubero rosso, di pietanze anonime che da esso arricchite divengono succulente vivande, ma è sufficiente dire che la Cipolla Rossa di Tropea è ottima anche come semplice companatico, soprattutto se si accompagna a pane abbrustolito, leggermente bagnato in olio extra vergine di oliva rigorosamente calabrese.

 

PhCredits: Di MboeschOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

Tropea

Tropea

Tropea è un comune della provincia di Vibo Valentia. La sua morfologia è molto particolare, si divide in due parti: quella superiore, col centro abitato che si estende su una roccia a picco sul mare, e quella inferiore, "La Marina", a...

Booking.com