Calabria slow, dall’asinello alla bici - ViaggiArt
Life Style

Calabria slow, dall’asinello alla bici

CC BY
2 anni fa
Tortora, (Cosenza)

Ci sono diversi modi di vivere, esplorare e “fare esperienza” dei luoghi e delle persone, non da semplici turisti, ma come viaggiatori che hanno voglia di assaporare l’anima di un posto e la strada che si percorre per raggiungerlo. La lentezza è l’approccio ideale per scoprire l’autenticità e il dono più prezioso che, di questi tempi, possiamo concedere a noi stessi.

È questo il principio che ha ispirato due personaggi un po’ naif, entrambi amanti della loro terra d’origine, la Calabria, e di un modo “slow” di conoscerla e farla conoscere: il primo in groppa a un’asina, il secondo in sella a una bicicletta. Sto parlando del cantastorie Biagio Accardi e del suo ormai celebre #Viaggiolento, e di Roberto Aiello, tornato dalla Spagna per pedalare e scrivere della sua regione col progetto “Calabria, Behind the Corner”.

 

Il Viaggiolento di un vero “ViaggiArtista”!

Immersi nell’incanto maestoso del Pollino, seguiamo a passo lento il cantastorie Biagio Accardi e la sua asinella Cometa Libera, guide d’eccezione per una passeggiata d’altri tempi. Come nasce l’idea?

 

«Dall’esigenza di rallentare, tornare a ritmi più umani […] per poter godere del bello. Un viaggio per sensibilizzare tutti noi a tirare un freno».

 

1395272_525032737612747_150425454_n

Biagio Accardi e la sua asinella Cometa Libera

 

Un vero e proprio elogio alla lentezza, dunque, nel paesaggio magico che si estende tra il Massicco del Pollino e quello dell’Orsomarso, tra le vette più alte e suggestive dell’Appennino meridionale, dalle quali si gode una vista eccezionale sulle coste e una varietà sorprendente di flora e fauna.

 

10612626_634456613337025_2036556991930649245_n

Viaggiolento nel Pollino

 

Quest’anno #Viaggiolento si svolgerà dal 17 al 25 giugno e attraverserà alcuni dei borghi più belli del Parco del Pollino: si parte da Tortora e si prosegue alla volta della celebre Grotta del Romito, a Papasidero, per fare tappa a Santa Domenica Talao, San Nicola Arcella e Praia a Mare.

L’invito è a unirsi all’inusuale “passeggiata” con l’App ViaggiArt a portata di mano per scoprire i luoghi della cultura, gli eventi e i servizi turistici più vicini, il tutto impreziosito, come di consueto, da performance musicali, poetiche, danze, letture e dibattiti spontanei nelle piazze e nei luoghi d’aggregazione lungo il percorso.

 

Calabria… Behind the Corner

Dietro l’angolo? Beh, non proprio! Quando Roberto Aiello si presenta come calabrese, all’estero nessuno sa davvero dove si trovi questa terra sconosciuta.

 

«Ci risiamo. È successo di nuovo. La mia terra d’origine è priva di fama […] recentemente mi sono chiesto varie volte per quali motivi questa piccola regione d’Italia continua a essere estranea a tanti viaggiatori».

 

E allora in sella! Esploriamola anche noi in bicicletta seguendo la “bussola” ViaggiArt, inerpicandoci su per i tornanti che dalle marine ioniche e tirreniche, inondate di luce, conducono ai piccoli borghi arroccati, veri e propri gioielli incastonati tra i monti a custodire storie antiche.

 

11986442_1469408963386830_1244310876465280298_n

Roberto Aiello e la sua Calabria Behind the Croner

 

Così, macinando una tappa dopo l’altra, il percorso diventa racconto di diversità, paesaggi, incontri, persone, sapori e profumi. Insomma, un diario di viaggio che si trasforma in una guida turistica molto particolare, dedicata a chi, come Roberto, desidera scoprire e vivere una Calabria all’insegna della genuinità, a «un turista avventuriero, che ama il verde degli alberi, l’azzurro del mare, il giallo dei campi d’estate. Credo che la Calabria sia perfetta per questa tipologia di turista!».

Questo è lo spirito che piace a noi di ViaggiArt e che vi invitiamo a condividere con…assoluta lentezza!

 

Per seguire Biagio e Roberto:

https://www.facebook.com/viaggiolento/?fref=tshttp://www.viaggiolento.it/

https://www.facebook.com/Calabria-Behind-the-Corner-1435083430152717/timeline

Tortora

Tortora

Tortora è il primo comune della Calabria nord occidentale che si affaccia sul Mar Tirreno, al confine con la Basilicata, paese di notevole importanza per il turismo balneare. Il suo territorio prevalentemente collinare è incluso in gran...

Booking.com