Destinazioni - Comune

Sutera

Luogo: Sutera (Caltanissetta)

Arroccata su una rupe nell’entroterra di Caltanissetta si trova Sutera, cittadina facente parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”.

Si tratta di un borgo medievale - soprannominato anche “il balcone della Sicilia” per la sua estesissima vista che offre un panorama meraviglioso dall’Etna fino al golfo di Agrigento - composto da tre quartieri: Rabato, Rabatello e Giardiniello.

Il cuore del borgo è la sua piazza principale, su cui si affaccia il Municipio e la Chiesa di Sant’Agata, che dà anche il nome alla piazza. Qui una balconata di ampie dimensioni si apre all’orizzonte. La Chiesa fu edificata in stile romanico nel Quattrocento, poi nel 1700 venne aggiunta la torre campanaria. E’ costituita da tre navate; lo stile barocco siciliano è ben visibile negli intagli dell’altare, mentre i capitelli delle colonne si caratterizzano per il fatto che sono tutti diversi l’uno dall’altro. All’interno della chiesa, inoltre, vi sono diverse statue di Santi, tra cui quella dedicata proprio a Sant’Agata, che rappresentano un importante esempio del patrimonio artistico locale.

Altra meta di interesse è il quartiere Rabato dove, oltre alla Chiesa Madre, si può visitare la Chiesa di Maria S.S. del Carmelo, costruita nel 1185. In questo quartiere si trova inoltre il Museo Etnoantropologico, situato nel Convento dei Padri Carmelitani, dove sono riprodotti alcuni ambienti tipici delle case di fine Ottocento, con attrezzi, utensili e suppellettili dell’epoca e, inoltre, sono esposti gli utensili di diverse attività.

La Montagna di San Paolino, una roccia monolitica gessosa di 820 metri di altezza, è sicuramente una delle maggiori attrazioni di Sutera; nel punto più in alto della montagna sorge il Santuario di San Paolino, al cui interno sono conservate le urne dei tre santi compatroni: San Paolino, Sant’Onofrio e Sant’Archileone.

Sutera c

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Sutera. Per farlo scrivi una email a [email protected]