Una passeggiata nel centro di Siena, la città del Palio | ViaggiArt
Siena
Idee di Viaggio

Una passeggiata nel centro di Siena, la città del Palio

Siena . BY Pixabay
1 settimana fa
Siena

La città di Siena, “Città del Palio”, è un gioiello medievale da scoprire con una semplice passeggiata nel centro storico di Siena, Patrimonio UNESCO.   

 

Tutto su Siena, la “Città del Palio”

App ViaggiArt alla mano, guida di Siena d’eccezione, si parte per una passeggiata culturale (ma non solo!) nel centro di Siena, “Città del Palio”, del Panforte e dei Cantucci. 

Non un semplice “trekking urbano” quello che ci aspetta per Siena città, ma una strabiliante full immersion in uno dei centri storici di assetto medievale più importanti d’Italia, Patrimonio UNESCO dal 1995.

Il punto di partenza non può essere che Piazza del Campo, cuore pulsante della città e luogo simbolo del Palio di Siena, una delle giostre equestri più conosciute al mondo:

 

Il 2 luglio e il 16 agosto, Piazza del Campo, nel centro di Siena, si anima di una corsa di cavalli montati a pelo che vede contendersi un palio - da pallium, stoffa preziosa - tra 10 su 17 contrade del centro storico di Siena”.

 

Contrade del Palio di Siena

 

Su Piazza del Campo si affacciano alcuni degli edifici simbolo della città di Siena, a cominciare dalla Torre del Mangia, così chiamata perché dal 1347 al 1360 il Comune di Siena dette incarico a tal Giovanni di Balduccio, detto “il Mangia” in senso di “scialacquone”, di battere le ore.

 

Torre del Mangia

 

Dall’alto dei suoi 87 metri (a 102 è posto un parafulmine) la Torre del Mangia domina la piazza e offre un panorama sull’intero centro storico di Siena. Ai suoi piedi è visitabile la Cappella di Piazza. 

Ancora in Piazza del Campo, girando su noi stessi come fossimo al centro di una grande meridiana, incontriamo in successione le facciate dei più bei palazzi medievali della città, come Palazzo Sansedoni e il Palazzo Pubblico

 

Nel centro di Siena, Patrimonio dell’Umanità

Cos’altro vedere e fare durante una passeggiata nel centro di Siena? Ecco un breve elenco di "imperdibili":

 

1. Il Duomo di Siena

In stile Romanico-Gotico, il Duomo di Siena è una delle cattedrali italiane più significative: la sua facciata in marmo bianco, Rosso di Siena e Serpentino di Prato, stupisce per la ricchezza della decorazione scultorea. 

All’interno del Duomo di Siena ammiriamo un altare in Marmo di Carrara, la Libreria Piccolomini, affrescata dal Pinturicchio, e il famoso pavimento a commessi marmorei, opera unica nell'arte italiana per ricchezza di inventiva: 56 riquadri che rappresentano la “Rivelazione tramite la Scrittura”.

 

Scorcio dell'interno del Duomo di Siena

 

2. La testa di Santa Caterina, nella Basilica di San Domenico 

La Basilica di San Domenico è una delle più importanti chiese di Siena. Eretta nel XIII secolo, ospita al suo interno una splendida cappella rinascimentale che custodisce la testa-reliquia di Santa Caterina da Siena, reperto che vale all’edificio l’appellativo di “basilica cateriniana”.

 

3. Un assaggio di Panforte, Cantucci e Vin Santo

Una passeggiata nel centro storico di Siena prevede, tra le tappe obbligate, la merenda in una delle pasticcerie storiche, dove deliziarsi con un assaggio di Panforte di Siena IGP, il panpepato (candito) più goloso del mondo, accompagnato da Cantucci e Vin Santo.  

 

Booking.com

 

Siena e dintorni 

Se ci avete preso gusto e desiderate prolungare la passeggiata, trasformandola in un vero e weekend toscano, ecco qualche dritta sui dintorni e la provincia di Siena:

 

4. Le Crete Senesi

A sud-est della città di Siena incontriamo un paesaggio quasi lunare, una distesa di creta dal caratteristico colore grigio-azzurro. Colline brulle e dolcemente ondulate, querce e cipressi solitari, poderi isolati in cima alle alture, tratti di bosco negli avvallamenti, in due parole: le Crete Senesi

 

Crete Senesi

 

5. La Val di Chiana e Val d'Orcia

La Val di Chiana e la Val d'Orcia (altro Sito UNESCO) sono angoli di paradiso, territori che includono parte della provincia di Siena e racchiudono nel proprio perimetro decine di località di interesse storico-artistico ed enogastronomico.

I borghi medievali che le attraversano, come ad esempio Montepulciano, Pienza e San Quirico d'Orcia, sono insigniti della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano e offrono un connubio perfetto tra arte, natura e sapori della terra: oli e vini pregiati, formaggi, salumi di Cinta Senese e l’imperdibile Chianina. 

 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

 

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche:

Paesaggio toscano in Val d’Orcia: San Quirico, Pienza e Montalcino tra eccellenze toscane e tipicità

Siena

Siena

Siena, “Città del Palio”, del Panforte e dei Cantucci, vanta uno dei centri storici di assetto medievale più importanti d’Italia, Patrimonio UNESCO dal 1995.    Da non perdere a Siena 1. Paizza del Campo e il centro...

Booking.com