Edificio di culto

Santuario di San Francesco di Paola

Largo San Francesco, 53, Paola, (Cosenza)

Il Santuario di San Francesco di Paola sorge nella parte alta e collinare della cittadina di Paola, città natale di San Francesco, patrono della Calabria. È meta di pellegrinaggio da tutto il sud Italia, specialmente dalla Calabria. Il Santuario è stato elevato al rango di Basilica Minore nel 1921. La facciata principale domina un ampio piazzale: a destra dell'ingresso principale, vi è un arco tramite il quale si accede alla parte laterale del Santuario, in cui si trovano l'ampia basilica moderna (inaugurata nel 2000) e la “Fonte della Cucchiarella”, dove bevono i pellegrini. Proseguendo, si accede al Ponte del Diavolo e a un sentiero al termine del quale si trova il rifugio del Santo nei suoi anni giovanili. L’interno presenta due ambienti semi-aperti iniziali: nel primo sono conservate diverse lapidi, datate fra il XVI e il XX secolo; il secondo è il vero pronao della basilica antica. La basilica antica, in stile romanico, risale al XVI secolo ed è composta da un'ampia aula principale, piuttosto spoglia, e da un'unica navata laterale a destra, lungo la quale si aprono quattro piccole cappelle. La navata culmina con la sontuosa cappella barocca che custodisce le reliquie di San Francesco (abiti e frammenti di ossa). Nel chiostro, con pareti affrescate raffiguranti i principali episodi della vita del Santo, si trovano il Roseto e il romitorio, un insieme di angusti spazi sotterranei che costituirono il primo nucleo di cenobio. Fra il chiostro e la basilica antica si erge il campanile. Nel 2000, in occasione del Giubileo, è stata aperta al culto una nuova aula liturgica progettata da Sandro Benedetti.

Potrebbero interessarti