News

A Marotta il Mundial Beach Soccer, tra sport e divertimento

Mondolfo, (Pesaro e Urbino) 2 mesi fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

L’incantevole spiaggia bandiera blu di Marotta, in provincia di Pesaro Urbino, sarà la cornice perfetta per la tappa del Mundial Beach Soccer che dal 19 al 21 luglio animerà la Beach Arena allestita per l’occasione sul lungomare Faà di Bruno.

Evento clou dell’estate marottese promosso dalla Pro loco con il patrocinio del Comune di Mondolfo e la collaborazione dell'Asd Marotta calcio, prevede 3 giornate di divertimento ricche di iniziative collaterali dal profumo internazionale e di grande visibilità, l’evento sarà infatti seguito dalle camere di Sky Sport.

Grandi campioni si sfideranno nel famigerato sport d’origine brasiliana che vedrà gareggiare le nazionali di Italia, Argentina, Canada e Svizzera.

Da segnare in agenda il 20 e il 21 per le semifinali e la finale del Mundial Beach Soccer. Per la squadra azzurra, nelle precedenti tappe, sono scesi in campo campioni dal calibro di Pelizzoli, Cudini, Tonetto, Verrini, De Ceglie, Ruotolo, Belardinelli, Di Michele, Ganz e Di Livio.

Ad aprire il sipario della tappa marottese il torneo amatoriale organizzato in collaborazione con Roberto Del Bianco, mentre sabato alle 15.30 ci sarà una grande festa d’inaugurazione per la Beach Arena, un vero e proprio piccolo stadio dalla capienza di circa 1000 spettatori.

Lo sport brasiliano arrivato in Italia da ormai oltre 10 anni sta diventando sempre più popolare nella Penisola grazie alla dedizione e all’impegno di Maurizio Iorio, prolifico goleador che ha indossato la maglia di Roma, Inter, Torino, Verona e Bari.

La storia

Nel 1999, dopo alcuni anni di esperienza, Iorio coinvolge alcuni professionisti e crea l’IBS, di cui è presidente, selezionando la rappresentativa italiana con la quale prende parte al Campionato Continentale della Beach Soccer European Golden League.

La formazione azzurra, che nel corso del tempo ha schierato campioni del calibro di Franco Baresi, Bergomi, Di Biagio, Di Canio, Evani, Ganz, Marchegiani, Nela, Tacconi e tanti altri, vince la prima edizione e contribuisce a promuovere il Beach Soccer dando vita in seguito a tornei internazionali su alcune delle più belle spiagge italiane, seguiti da importanti televisioni europee.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti