Comune

Naso

Naso, (Messina) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Naso (Nasu in siciliano) è un comune italiano di 4.070 abitanti della provincia di Messina in Sicilia. Sorge su un colle nel primo entroterra dei monti Nebrodi a 495 m di quota sul livello del mare. Ha un territorio molto esteso che a Nord si spinge fino al mare occupando circa due chilometri di costa ed ancor più vasto era fino al 1925, anno in cui Capo d'Orlando ottenne l'autonomia da Naso. Da vedere nel convento dei frati i ruderi del chiostro, il portale d'ingresso in stile gotico del 1475 e l'altare ligneo del 1694. Nel convento è anche conservata una Madonna di grande fattura, attribuita al Gagini. Nella chiesa di San Cono, da vedere i quadri del '600, e nella cripta le reliquie di san Cono abate, oggetto di culto e di grande pellegrinaggio. Nella chiesa del San Salvatore, al centro dell'antico quartiere cittadino, si esalta la grande facciata barocca con il sagrato in cotto locale, all'interno opere del Gagini e del Camarda. Da visitare oltre la chiesa di SS. Salvatore ed il Tempio di San Cono il centro storico, il Convento MM.OO. ed il Museo d'Arte Sacra.StoriaLe sue origini rasentano il mito visto che la tradizione ci narra che l'antica Agatirso si ergeva in questo sito grazie alla fondazione attuata da uno dei figli del dio Eolo, Agathirnos, nel 1218 a.C. Più accreditata è la fondazione altomedievale della città, nonché il passaggio sotto il dominio di feudatari tra cui ricordiamo i Ventimiglia. In effetti, la baronia di Naso fu elevata a Contea proprio sotto la signoria di Carlo Ventimiglia. Per la sua importanza dell'epoca, ricevette l'appellativo di 'Città'. Naso è inoltre famosa per aver dato i natali a san Cono, patrono, oltre che di Naso, del paese omonimo del calatino. La città di Naso è gemellata con la città di Conversano (BA)Persone legate a NasoVincenzo Cangemi Artino, avvocato penalista, giornalista e politicoGiuseppe Buttà, presbitero, scrittore e memorialistaCono di Naso, santoIgnazio Drago, scrittore, poetaUbaldo Lo Presti, attoreFrancesco Lo Sardo, politicoFranco Ipsaro Passione, calciatoreCalogero Giallanza, musicistaVincenzo Belando, attore e letterato XVI sec.Giovanni Raffaele, politicoAntonino Giuffrè, editoreLady Gaga, cantante e musicista statunitense (il padre è di famiglia originaria di Naso)Evoluzione demograficaAbitanti censiti Luoghi d'interessePrima tappa di un itinerario turistico che la riguarda è quella relativa alla barocca Chiesa Matrice intitolata ai Ss. Apostoli Filippo e Giacomo. Al suo interno essa presenta, tra l'altro, la cinquecentesca statua marmorea raffigurante "L'Assunta e gli Angeli", un seicentesco crocifisso ligneo ed una statua marmorea raffigurante "La Madonna col Bambino".La Chiesa Madre si trova nei pressi della piazza IV Novembre e si presenta con un interno suddiviso in tre navate. Tra le opere qui raccolte occorre citare la statua marmorea raffigurante santa Caterina da Siena ed un ottocentesco gruppo marmoreo riguardante l'Annunciazione.La seicentesca chiesa dedicata al Santissimo Salvatore si presenta con un sagrato in cotto nasitano, due campanili gemelli che si ergono a fianco del sagrato con la loro forma incompiuta. Nel suo interno basilicale si trovano varie opere d'arte a tema sacro, a partire dalla seicentesca tela raffigurante "San Girolamo nel deserto" ed un quattrocentesco trittico riguardante, tra l'altro, la Vergine col Bambino, san Paolo della Croce, san Gregorio Magno, i Misteri del Rosario e l'Annunciazione.Infine, occorre citare la chiesa intitolata a Santa Maria del Gesù edificata insieme al Convento di Minori Osservanti. Del complesso d'origine quattrocentesca attualmente rimangono parte delle mura del convento, un'ala del chiostro e la Chiesa, meglio conservata, che presenta il monumento gotico-rinascimentale di Artale Cardona, rappresentato da quattro statue raffiguranti le Virtù, autore Domenico Gagini e la sua bottega (1477).AmministrazioneAltre informazioni amministrativeIl comune di Naso fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.8 (Colline litoranee di Patti).Note^ Dati Istat 2011. URL consultato il 22 maggio 2014.^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2011.^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.^ GURS Parte I n. 43 del 2008. URL consultato il 22 maggio 2014.Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su NasoCollegamenti esterniSito istituzionale

Cosa vedere

Dove mangiare