Sacrario di Cristo Re - ViaggiArt
Sacrario di Cristo Re
Edificio di culto

Sacrario di Cristo Re

Sacrario di Cristo Re.
Sacrario Cristo Re, Messina

Il Sacrario di Cristo Re fu costruito sui resti del Castello di Matagrifone di cui resiste, inglobata, una delle torri. Progettato da Giovan Battista Milani nel 1937, troneggia sulla città con la sua grande cupola e le sue forme che richiamano l'architettura di Filippo Juvara. Custodisce i resti di migliaia di caduti della Prima Guerra Mondiale. Dal belvedere antistante, si gode il panorama sullo Stretto e sulla città. Vista la sua posizione panoramica e strategica, fu l'acropoli della città, fortezza bizantina e dimora durante la Terza Crociata, di Riccardo I Cuor di Leone, che vi soggiornò prima di continuare il suo viaggio verso la Terra Santa. Nel 1284, nella sua torre, fu imprigionato Carlo D'Angiò prima di essere trasferito in Spagna. L'edificio, in stile barocco, si presenta a forma ottagonale irregolare, con una grande cupola segnata da otto costoloni, alla base dei quali vi sono otto statue di bronzo modellate raffiguranti le tre Virtù Teologali, le quattro Virtù Cardinali e la Religione. Sulla cupola vi è collocata una lanterna alta sei metri e una palla su cui si erge una croce. Sulla torre ottagonale vi è la terza campana più grande al mondo.

Messina

Messina

Sorge nei pressi dell'estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro), sullo Stretto che ne porta il nome. Il suo porto, scalo dei traghetti, è il primo in Italia per numero di passeggeri in transito. Fondata come colonia greca col...

Booking.com