• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Idee di Viaggio

Le più belle spiagge di Ricadi: angoli di paradiso in Calabria

Ricadi, (Vibo Valentia) 1 mese fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Un luogo ricco di fascino, Ricadi è uno spaccato di meraviglia tra il golfo di Sant’Eufemia e quello di Gioia Tauro, divisi dal promontorio “sacro” di Capo Vaticano dove sacerdoti e indovini greci scrutavano il futuro. 

Ricadi sorge sull’altopiano del Monte Poro, ricco di selvaggia vegetazione mediterranea e imponenti falesie che si tuffano nel mare: qui troviamo 12 chilometri di spiagge e calette uniche al mondo

Siamo in Calabria, nell’ultimo e affascinante tratto della Costa degli Dei, una delle mete più ambite dai turisti europei. 

Ricadi è una terra incantevole intrisa di storia e leggenda, crocevia di popoli fin da tempi remoti, accoglie tra la natura incontaminata antichi siti e torri d’avvistamento. Dalle sue alture si possono ammirare tramonti mozzafiato sulle Isole Eolie, specie tra fine agosto e settembre, quando l’enorme arancia rossa s’immerge nel mare accanto allo Stromboli fumante. 

Tra mare e natura, Ricadi è il posto ideale per nutrire corpo e mente con le sue numerose e incredibili spiagge, veri e propri angoli di paradiso. Andiamo a scoprire le 5 più belle con ViaggiArt! 

1. Santa Maria di Ricadi

La più famosa e frequentata per via di abitazioni e villaggi turistici adiacenti, la spiaggia di Santa Maria è situata a sud del promontorio di Capo Vaticano, per secoli centro del Mediterraneo. Chiamata così in onore della Madonna, questa spiaggia è caratterizzata da fine sabbia bianca e acque turchesi. A sud della Baia troviamo gli scogli della Galea, dove secondo l’antica leggenda venivano incatenati i galeotti. Luogo ideale per lo snorkeling grazie ai suoi fondali ricchi di gorgonie fiorite. 

2. Grotticelle 

Consigliamo un paio di scarpe comode per esplorare questo prezioso lembo di sabbia dà il nome all’intera Baia: Grotticelle, tra le più note spiagge di Ricadi. Vale la pena avventurarsi sul piano roccioso che conduce direttamente in acqua come se fosse una balconata scolpita nella roccia granitica. 

3. Praia i Focu e La Ficara 

Due tesori nascosti tra le rocce del Capo sono le spiagge di Praia i Focu e La Ficara. Accessibili via mare o attraverso un sentiero naturale la prima, secondo alcuni, deve il suo nome ai falò che un tempo fungevano da faro ai pescatori, secondo altri è invece chiamata così perché particolarmente calda e riparata dai venti. La Ficara, sita leggermente più a sud, è invece nominata in questo modo per la presenza di un grande fico sulla sua spiaggia. 

4. Formicoli

Il suo toponimo deriva probabilmente dall’antico porto greco-romano Ercole, “Forum Erculis”, di cui rimangono alcune tracce sul suo fondale marino. Lunga con la sua finissima sabbia bianca, Formicoli è racchiusa tra luccicanti rocce arenarie. 

5. Tono 

Confinante con la scogliera di Capo Vaticano, la spiaggia del Tono, una delle più ampie della zona, è bagnata dal mare turchese e cristallino. I suoi fondali, per via delle correnti marine, diventano subito profondi. Questo lembo di sottile sabbia bianca regala una vista diretta sullo Stromboli. 

 

Foto di Francesco Mangialavori

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti