c
Idee di Viaggio

In viaggio a Porto Cesareo: tra mare e cultura

Porto Cesareo, (Lecce) 4 settimane fa Tempo di lettura: circa 2 minuti

Immersa nel Salento, in provincia di Lecce, Porto Cesareo è una località turistica da sempre apprezzata per la bellezza delle sue spiagge. E non solo. Ecco come raggiungerla e cosa vedere 


In viaggio a Porto Cesareo si potrà godere di scenari naturalistici e di una spiaggia da sogno, che si estende in maniera ininterrotta per oltre 17 chilometri. Di fronte la spiaggia si trovano diversi isolotti sullo sfondo di acque cristalline e di un paesaggio naturalistico incontaminato. 

Da visitare è sicuramente l’Isola dei Conigli, nota anche come Isola Grande. Curiosi e turisti possono raggiungerla tramite il servizio in barca oppure anche direttamente a nuoto, sempreché le condizioni meteo e del mare lo permettano. Il luogo presenta una vegetazione ricca, in cui spiccano acacie e pini d'Aleppo. 

Anche l'Isola della Malva è meta di svariati visitatori durante tutto l’anno, specialmente per via degli affascinanti fondali rocciosi, abitati da diverse specie di pesci, molluschi e tartarughe marine. 

La zona costiera di Porto Cesareo è ricca di stabilimenti balneari ben attrezzati.

Non mancano lidi e hotel per incontrare le esigenze di ogni visitatore. Sono presenti spiagge libere, che nei mesi di alta stagione si affollano di bagnanti: è consigliabile recarsi sul posto non all’ora di punta! 

I maggiori siti d'interesse sono la spiaggia di Punta Prosciutto e quella di Torre Chianca, particolarmente apprezzate per l'acqua calma e cristallina, ma molto affollate durante il mese di agosto da turisti di ogni dove. Torre Chianca ospita anche un importante sito archeologico, chiamato Scalo di Furno, risalente all'età del bronzo. 

A Porto Cesareo si trova anche il Museo di Biologia Marina che permette di approfondire e scoprire ogni curiosità su flora e fauna del posto. All'interno di questo vengono spesso organizzate visite guidate e numerose attività ricreative.

Si segnala anche la Torre Lapillo, con spiaggia a sabbia bianca, che ogni anno diventa la location di sagre ed eventi, in cui trascorre piacevoli serate in compagnia. La zona è così chiamata per la presenza della torre del '500, che un tempo serviva per la difesa delle coste dall'attacco dei pirati. 

Porto Ceesareo è molto vicino a numerosi paesini, che si possono raggiungere con molta facilità per approfondire le bellezze della costa salentina. A questo riguardo è possibile partecipare a tour gastronomici, visitare i numerosi vigneti della zona, oltre a praticare la pescaturismo sotto la guida dei pescatori del posto.

Come arrivare a Porto Cesareo

A Porto Cesareo ci si può arrivare in treno, in aereo, in autobus oppure in macchina. Vediamo nello specifico tutte le opzioni possibili. 

In treno, da tutte le città italiane, occorre prendere la destinazione per Lecce. Una volti arrivati a Lecce sarà possibile, per mezzo di un autobus locale o di un transfer, dirigersi verso Porto Cesareo. Durante il periodo estivo il servizio Salento Bus viene maggiormente potenziato, tutto ciò al fine di favorire i turisti e garantire maggiori spostamenti giornalieri. 

Per quanto riguarda l'aereo, l'aeroporto più vicino e da prendere in considerazione è quello di Brindisi, conosciuto come Casale o anche del Salento. Una volta atterrati valgono le stesse indicazioni descritte per il treno. Occorre servirsi del pullman o di un tansfer, che parte dal terminal Lecce City, per arrivare così a Lecce e successivamente giungere alla destinazione di Porto Cesareo. 

Una opzione molto gettonata è anche il pullman. Sono molte le città italiane che offrono collegamenti diretti in autobus con la città di Lecce. Firenze o Roma, ad esempio, garantiscono questo servizio. Una volta arrivati a Lecce non rimane che presentarsi al Capolinea via Carluccio e prendere un secondo pullman per Porto Cesareo. 

Infine, si può arrivare a Porto Cesareo in auto passano per Lecce oppure per Brindisi. Nel primo caso bisogna arrivare a Bari e imboccare la SS16 Adriatica, evitando l'ingresso per Taranto. Proseguendo con il viaggio bisogna uscire allo svincolo per Gallipoli per poi prendere l'uscita per Porto Cesareo, percorrendo una distanza di circa 30 chilometri. 
Coloro che in auto passano da Brindisi dovranno prestare maggiore attenzione al percorso, perché anche se più breve rispetto al passaggio per Lecce, implica un viaggio attraverso strade provinciali a due corsie. Arrivati alla SS116, bisogna prendere la SS7, direzione Taranto, per poi uscire a Mesagne. A questo punto si passa da San Pancrazio Salentino fino a Torre Lapillo, per arrivare a porto Cesareo appena dopo ulteriori 5 chilometri.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti