Comune

Grammichele

Grammichele, (Catania)
Grammichele (Grammicheli in siciliano) è un comune italiano di 13.452 abitanti della provincia di Catania in Sicilia.Di pianta esagonale, si trova alle pendici dei monti Iblei e dista 13 km da Caltagirone, 43 da Ragusa, 51 da Gela, 68 da Catania.SocietàEvoluzione demograficaAbitanti censiti StoriaDopo soli tre mesi dal terremoto dell'11 gennaio del 1693 che distrusse insieme a molti altri centri della Val di Noto anche Occhiolà (la greca Echetla o Eketla), il principe Carlo Maria Carafa Branciforti fondava su un suo feudo a circa 2 km dalla collinetta di Occhiolà "Grammichele".Opera dello stesso principe, coadiuvato da frà Michele da Ferla,è la pianta esagonale della nuova città, unico esempio di architettura razionale in Italia insieme alla fortezza di Palmanova.Il perimetro è costituito da un esagono avente al centro una piazza anch'essa esagonale con gli angoli chiusi estesa 8.164,80 m². Cinque arterie anulari si snodano attorno alla piazza centrale, sede della Chiesa Madre e del Palazzo Municipale, e da questa si irradiano altre sei arterie perpendicolari alle prime che si immettono in altrettante piazze rettangolari ad angoli chiusi con accesso al centro dei lati.Queste piazze sono a loro volta generatrici di altrettanti quartieri rettangolari periferici a rete viaria ortogonale disposti tutt'intorno alla zona centrale esagonale.Persone legate a GrammicheleAngelo Attaguile, politicoGioacchino Attaguile, politicoGiuseppe Bartolozzi, matematicoGiuseppe Compagnone, ex sindaco e senatoreRaffaele Lombardo, politico ed ex presidente della Regione SicilianaMichele Pennisi, già vescovo di Piazza Armerina e, attualmente, Arcivescovo di Monreale.Massimo Busacca, capo degli arbitri FIFA.AmministrazioneSindaco: Salvatore Canzoniere (coalizione civica)Assessori: Antonino Amarù, Margherita Licciardi, Salvatore Rizzo, Ignazio GiandinotoUrbanisticaPer raggiungere la Chiesa del Calvario è necessario percorrere il Corso Roma, e guardando la chiesa si nota chiaramente che è stata posta fuori centro rispetto all'asse della strada (asimmetricamente): ciò non è un errore, ma una posizione scelta per ottenere il disegno di una croce sulla città. Praticamente unendo con una linea virtuale la croce posta in alto alle seguenti chiese, si otterrà una croce, dove la Chiesa Madre ne risulta il centro:linea 1 - Chiesa del Calvario, Chiesa Madre, Chiesa di San Raffaele Arcangelo,linea 2 - Chiesa di San Giuseppe, Chiesa Madre, Chiesa di San Rocco.Specialità gastronomicheUno dei prodotti tipici grammichelesi è la salsiccia (sasizza) al ceppo. La lavorazione della carne non avviene per tritatura meccanica ma è realizzata al ceppo, una grande base circolare concava di legno, all'interno della quale viene lavorata a fil di coltello la carne lasciata volutamente a pezzetti e condita prevalentemente con sale e pepe nero. Legato a questo prodotto è la "Sagra della salsiccia" che viene festeggiata tra il 6 e l'8 settembre in concomitanza con la festa del Piano. In quell'occasione, i Grammichelesi, festeggiando la memoria liturgica della natività della Madonna, associano la degustazione del gustoso prodotto locale.SportCalcioLa principale squadra di calcio della città è l' A.S.D. Grammichele Calcio che milita nel girone H siciliano di 2ª Categoria. I colori sociali sono: il giallo ed il rosso.Note^ Il comune di Grammichele riconosce ufficialmente nel proprio statuto la lingua siciliana, che assume "come valore storico e cultura inalienabile"; cfr. Statuto del Comune di Grammichele. URL consultato il 21-08-2012. (PDF)^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.Voci correlateCalatinoOcchiolàAltri progetti Wikizionario contiene il lemma di dizionario «Grammichele» Commons contiene immagini o altri file su GrammicheleCollegamenti esterniFoto aeree di GrammicheleGalleria fotografica

Cosa vedere