c
Esperienze

Sentiero del Viandante: trekking sul Lago di Como

Scritto da Redazione , 27/01/20

Il Sentiero del Viandante è un itinerario che costeggia la sponda lecchese del lago e offre un percorso alternativo e affascinante per praticare trekking sul lago di Como e godere di tutte le attrattive paesaggistiche e culturali del territorio.

Il Sentiero del Viandante è il percorso perfetto per chi desidera praticare trekking sul Lago di Como. Ha una lunghezza complessiva di circa 45 Km, per questo motivo il modo migliore di percorrerlo è a tappe, che in base al proprio livello di allenamento o di interesse è frazionabile in 3 o 4 segmenti.

Grazie al passaggio della linea ferroviaria Lecco-Colico, che lo intercetta in punti diversi, il Sentiero del Viandante può essere percorso parzialmente anche in treno, alternando i tratti a piedi; oppure ricorrendo al treno per tornare al punto di partenza, una volta concluso il trekking sul lago di Como.

Dove parte il Sentiero del Viandante: storia e percorso

Inziamo il nostro trekking da dove parte il Sentiero del Viandante, che non è un sentiero storico in senso stretto ma piuttosto un percorso del quotidiano, lungo il quale hanno camminato intere generazioni, e una via che funge da “cerniera”, unendo i due elementi naturali che caratterizzano il trekking sul Lago di Como: acqua e montagna.

L’itinerario che oggi viene indicato come Sentiero del Viandante riprende in modo continuativo il sistema di mulattiere e dei sentieri che collegava i paesi rivieraschi, del quale si trova traccia nei documenti notarili a partire dal ‘700 con i nomi di via Regia o Via Ducale e, più avanti, di Napleona.

Il Sentiero del Viandante è di per sé un attrattore culturale e paesistico nella sua interezza, sul quale tuttavia è possibile individuare alcuni punti di interesse su cui soffermarsi in base alle tappe che si sceglie di percorrere, oltre che sugli scorci che si aprono naturalmente lungo il sentiero stesso, riconoscendo in alcuni di essi le descrizioni letterarie che fanno del Sentiero del Viandante uno dei "luoghi manzoniani" per eccellenza.

Dove parte il Sentiero del Viandante? Diversi i punti di partenza delle tappe che costituisconoi il sentiero e che si raggiungono facilmente in auto percorrendo la Provinciale 72 (sponda orientale del Lario). Come si diceva, la partenza e l’arrivo dei diversi tratti del sentiero sono situati nei pressi delle stazioni della linea ferroviaria Lecco-Sondrio-Tirano: una di esse può quindi rappresentare un buon punto di partenza dal quale percorrere il sentiero.

Il periodo ideale per praticare trekking sul Lago di Como lungo il Sentiero del Viandante?

In occasione della "Festa del Lago e della Montagna", che si svolge a Lecco l’ultima domenica di giugno e culmina con i tradizionali fuochi sul lago; oppure a settembre, quando la Proloco del Lario Orientale organizza il weekend di eventi noto come “Sulle orme del Viandante”, con escursioni accompagnate lungo il sentiero. 

Sentiero del Viandante: la tappa più bella

Tappa 1 - Abbadia Lariana/Lierna

Tempo di percorrenza: 3.30 ore

Il viaggio ideale lungo il Sentiero del Viandante comincia a pochi chilometri da Lecco, per affacciarsi immediatamente sul panorama verde e le magnifiche vedute del Lago di Como.

Tappa 2 – Lierna/Varenna

Tempo di percorrenza: Variante Bassa 3,30 ore; Variante Alta: 4 ore

Questa è certamente una delle tappe più belle: un itinerario ultra panoramico che, con due varianti, porta a Varenna, la "perla" della sponda orientale del Lago di Como.

Tappa 3 – Varenna/Dervio

Tempo di percorrenza: 4,30 ore

Questo tratto del Sentiero del Viandante è un vero prioprio viaggio nel “piccolo mondo antico” del Lago di Como, che attraversa i suoi antichi borghi di pescatori e le piccole frazioni montane.

Tappa 4 – Dervio/Piantedo

Tempo di percorrenza: 5 ore

Ultima tappa del sentiero, che si conclude a Piantedo dopo aver percorso tutta la costa orientale del Lago di Como.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Como

Nel cuore dei laghi lombardi, Como è "Capitale del Lario" e meta turistica internazionale grazie al suo scenario naturale e alle attività industriali. Il centro...

Altri Suggerimenti

Grotta di Chauvet: una galleria d'arte di 36.000 anni

Esperienze

Grotta di Chauvet: una galleria d'arte di 36.000 anni

La grotta Chauvet-Pont d'Arc, scoperta nel 1994 da tre appassionati speleologi, è un capolavoro di arte parietale preistorica.

I paesi fantasma più affascinanti d'Italia

Esperienze

I paesi fantasma più affascinanti d'Italia

Un giro tra i paesi fantasma più suggestivi d'Italia, in un intrico di miti, leggende, borghi abbandonati e natura esplosiva.

Arte contemporanea in Italia: 10 progetti online

Esperienze

Arte contemporanea in Italia: 10 progetti online

Mostre, workshop, videoperforamce e tante altre modalità di espressione e fruizione online per l'arte contemporanea in Italia: ecco la top ten!

5 parchi nazionali da ammirare dal divano

Esperienze

5 parchi nazionali da ammirare dal divano

Pronti per un viaggio in 3D nella natura? Ecco a voi i 5 parchi nazionali da esplorare direttamente dal divano di casa.

6 meraviglie d'Italia che puoi visitare da casa

Esperienze

6 meraviglie d'Italia che puoi visitare da casa

Oggi vi portiamo alla scoperta di 6 meraviglie d'Italia che potete tranquillamente visitare dal divano di casa in modalità virtual tour.

Le 10 biblioteche più belle del mondo visitabili online

Esperienze

Le 10 biblioteche più belle del mondo visitabili online

Sapete quali sono e dove si trovano le 10 biblioteche più belle del mondo? Seguiteci in questo affascinante tour virtuale tra i libri e lo scoprirete!