• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Vicenza e la Basilica Palladiana c
Destinazioni

Ville palladiane: Vicenza e le ville venete da visitare

Vicenza 3 mesi fa Tempo di lettura: circa 2 minuti

L’itinerario alla scoperta delle ville palladiane, ben 24 Patrimonio UNESCO, ci fa scoprire una delle città d’arte più belle d’Italia: Vicenza e le ville venete nei dintorni.

 

Andrea Palladio e la città di Vicenza: amore a prima vista!

La città di Vicenza è il luogo in cui il genio di Andrea Palladio ha maggiormente lasciato il segno: nel Cinquecento, infatti, le famiglie vicentine fecero a gara per affidare al celebre architetto la progettazione delle loro ville venete, note poi come “ville palladiane”, a immagine e somiglianza dell’estro del Palladio.

Punto di riferimento urbano e architettonico, il Palladio plasmò la città di Vicenza e il territorio veneto e friulano con ville e dimore storiche tra le più belle al mondo. Scopriamo insieme le più belle architetture del Palladio, partendo proprio da Vicenza.

 

1. La Basilica Palladiana 

“Non è possibile descrivere l'impressione che fa la basilica di Palladio...”

affermò Goethe dopo aver ammirato il monumento simbolo di Vicenza, capolavoro assoluto del Palladio. La Basilica Palladiana, antico Palazzo della Regione, domina Piazza dei Signori e si impone per il sapiente uso della “serliana”, arco a tutto sesto affiancato da aperture, che divenne vera e propria firma delle ville palladiane in Veneto.

 

2. Il Teatro Olimpico 

Unico nel suo genere, il Teatro Olimpico fu l'ultima opera dell’architetto, realizzato per ospitare gli spettacoli dell'Accademia Olimpica, di cui lo stesso era socio. Una visita a Vicenza non può prescindere dall’ingresso in questo avvolgente teatro!

 

Teatro Olimpico di Vicenza

 

Tre ville venete da visitare

Sono ben 24 le ville palladiane da visitare che l’UNESCO annovera tra i beni Patrimonio dell’Umanità. Ecco le ville palladiane a Vicenza e dintorni da visitare assolutamente.

 

3. La Rotonda 

Riduttivo chiamarla “villa”, La Rotonda è qualcosa di più! Tra le ville palladiane a Vicenza, Villa Almerico Capra, detta “La Rotonda”, infonde quel senso di equilibrio e grazia che, nei secoli, è stato cantato da poeti, artisti, studiosi e viaggiatori illustri che l’hanno visitata. 

 

Villa Almerico Capra, "La Rotonda"

 

4. Villa Chiericati

Tra le ville del Palladio in Veneto, Villa Chiericati, in provincia di Vicenza, segna una svolta nel linguaggio delle ville palladiane: per la prima volta, infatti, un vero e proprio pronao di tempio classico viene inserito come parte integrante delle ville venete

 

5. Villa Angarano e le degustazioni DOC

A poca distanza da Bassano del Grappa, questa villa palladiana sorge al centro della vasta area di vitigni DOC Breganze: tra le ville venete da visitare, Villa Angarano, oggi azienda agricola, offre in più la degustazione di ottimi Merlot e Chardonnay locali.

 

6. Le ville venete lungo la Riviera del Brenta

Altre ville palladiane visitabili? Quelle che affacciano sulla Riviera del Brenta! Villa Pisani, a Stra, oggi Museo Nazionale del Sette e Ottocento, è definita “la regine delle ville venete”: segue il Naviglio del Brenta e si articola su 168 stanze. Il parco che la circonda racchiude un labirinto e una piscina.

 

Villa Pisani, Stra

 

Villa Widmann, a Mira, vanta un salone mozzafiato: lampadari, cornici a stucco e un ciclo di affreschi che celebra le glorie della famiglia, ne fanno una tra le ville venete internamente più sontuose, benché di molto successiva all'epoca del Palladio.

 

Non solo ville palladiane!

L’itinerario alla scoperta di Vicenza e delle ville venete del Palladio include anche la visita ad alcuni borghi imperdibili.

Asiago, ad esempio, centro principale del cosiddetto “Altopiano dei Sette Comuni”, in provincia di Vicenza, oltre a un assaggio imperdibile del suo formaggio, noto in tutto il mondo, offre un trekking suggestivo lungo la Calà del Sasso: la scalinata più lunga d’Italia.

Il borgo di Schio, con i resti del castello e “La Roggia Maestra”, il rio che solca il centro storico, racconta la storia di uno dei lanifici storici della provincia di Vicenza e offre l’indimenticabile scorcio verde del Giardino Jacquard.

 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia    

Potrebbero interessarti