Museo dei Brettii e degli Enotri - ViaggiArt
Museo

Museo dei Brettii e degli Enotri

Via S. Agostino, Cosenza

Inaugurato nel 2009 nella nuova sede nel cinquecentesco complesso monumentale di S. Agostino, vanta un'importante collezione archeologica, proveniente dalla città e da località della provincia, che abbraccia un ampio arco cronologico: dal Paleolitico superiore (Grotte di Cirella) all'età romano imperiale (III sec. d.C.). Il nucleo più rappresentativo è costituito dai corredi della necropoli enotria di Torre Mordillo (Spezzano Albanese), dai reperti arcaici e classici provenienti dal sito di Cozzo Michelicchio (Corigliano Calabro), questi ultimi testimonianza di un luogo di culto dedicato a una divinità femminile. All'età ellenistica e romana risalgono molti reperti provenienti da diverse località della provincia, anche se i più significativi sono quelli rinvenuti nella città stessa, l’antica metropoli della Confederazione dei Brettii. Al secondo piano è anche esposta un’importante collezione sulla storia risorgimentale della città, con interessanti cimeli dell’epoca tra cui il primo Tricolore cosentino e la copia degli Atti di morte dei fratelli Bandiera.

Panorama della città vista dal castello svevo

Cosenza

Cosenza

Cosenza, capoluogo dell'omonima provincia calabrese, è nota come "Città dei Bruzi" in riferimento alla popolazione che la fondò nel IV secolo a.C. Sorge su sette colli, nella valle in cui confluiscono i fiumi Crati e Busento. Il nucleo...

Booking.com