Villa Rendano - ViaggiArt
Edificio storico

Villa Rendano

Via Triglio, 15, Cosenza

Circondata da uno splendido parco, fu la residenza della famiglia Rendano, edificata dal Maestro Alfonso Rendano nella seconda metà dell'800. Sita sul Colle Triglio, nei pressi della filanda a vapore appartenente alla famiglia, doveva essere già terminata nel 1891 (stando alla data apposta al cancello d’ingresso). L'edificio richiama lo stile rinascimentale toscano post-unitario:  sviluppato su tre piani, con facciata rettilinea, movimentata soltanto dalla sporgenza del settore centrale. Il settore del piano terra è rivestito da un paramento murario a bugne “a punta di diamante”, mentre quelle “piatte” costituiscono i pilastri e le aperture delle finestre e delle nicchie. Il primo e il secondo piano mostrano un’articolazione ortogonale, scandita da pilastri e fasce che accolgono balconi con frontoni “a timpano”. La sommità del frontone centrale è decorata da pannelli e un grande vaso sostenuto da cariatidi. I temi decorativi sono svariati: mascheroni, ghirlande, figure di ispirazione pompeiana (attribuibili a Giustino Rocciolo), ornano anche l’atrio e la tromba della scala. Al primo piano si trovavano le sale di rappresentanza, la biblioteca e lo studio; al secondo piano le camere da letto. Alcune piccole modifiche furono apportate alla struttura interna dai successivi proprietari (il Marchese Annibale Berlingeri e  il Conte Giannone). Il piano nobile è caratterizzato da una serie di ambienti comunicanti disposti “a corte” attorno alla tromba delle scale, con soffitti dipinti e pavimenti a mosaico bianchi e neri. Pare che il salone principale fosse il luogo dove Alfonso Rendano soleva concertare con gli amici, perciò chiamato “Stanza della Musica”. In tempi recenti Villa Rendano è stata sottoposta a vincolo dal Ministero dei Beni Culturali. Dopo essere stata di proprietà della Società Italgas Sud che l’ha adibita ad uffici, nel 2012 è stata acquistata dalla Fondazione “Attilio e Elena Giuliani” Onlus, che l’ha restaurata recuperandone l’aspetto originale, destinandola a sede di manifestazioni culturali, meeting e convegni.

Panorama della città vista dal castello svevo

Cosenza

Cosenza

Cosenza, capoluogo dell'omonima provincia calabrese, è nota come "Città dei Bruzi" in riferimento alla popolazione che la fondò nel IV secolo a.C. Sorge su sette colli, nella valle in cui confluiscono i fiumi Crati e Busento. Il nucleo...

Booking.com