Complesso di San Francesco d’Assisi | ViaggiArt
Edificio di culto

Complesso di San Francesco d’Assisi

Via Grotte San Francesco D'Assisi, Cosenza

La fondazione si deve al beato Pietro Cathin di Sant’Andrea di Faenza, discepolo di San Francesco, che fece costruire nel 1221 questo complesso conventuale sui ruderi di un monastero benedettino danneggiato dal terremoto del 1184, probabilmente già prima basiliano. Ultimato nel 1257, fu restaurato nel 1656 per far fronte ai danni subiti dal terremoto del 1638. Danneggiato nuovamente dal terremoto del 1854, fu ricostruito con le decorazioni tipiche della metà dell’ottocento. La chiesa è a croce latina, a tre navate: la navata centrale è dominata dall’imponente altare maggiore in legno settecentesco su cui è il dipinto raffigurante il Perdono di Assisi (1618). Di rilievo, all’interno della chiesa, la mummia del Beato Giovanni da Castrovillari, un frate dell’ordine dei Minori vissuto nel corso del 400. Il chiostro, che vi fu annesso nel corso del 400, fin dagli anni '70 è sede del Laboratorio di Restauro della Soprintendenza.

Panorama della città vista dal castello svevo

Cosenza

Cosenza

Cosenza, capoluogo dell'omonima provincia calabrese, è nota come "Città dei Bruzi" in riferimento alla popolazione che la fondò nel IV secolo a.C. Sorge su sette colli, nella valle in cui confluiscono i fiumi Crati e Busento. Il nucleo...

Booking.com