Consigli di viaggio - Esperienze

Amalfi e il Paesaggio Rurale Storico: non solo mare!

Scritto da Eliana Iorfida, 02/07/19

Amalfi è ufficialmente riconosciuta Paesaggio Rurale Storico. Non solo mare in Costiera Amalfitana e nella splendida città che ne è il capoluogo, né soltanto aperitivi al centro del "salotto buono" vista Duomo o panoramici, al tramonto, ma un intero entroterra da scoprire, tra muretti a secco già Patrimonio UNESCO, limoneti, vigneti e percorsi autentici che raccontano di storie lontane.

Alla scoperta del Paesaggio Rurale Storico di Amalfi  

Entrata ufficialmente nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero, Amalfi è la prima città della Campania a ricevere il prestigioso riconoscimento che in Italia è stato assegnato solo a 10 località.

Il percorso, certificato tra i più belli e meglio conservati al sud, si snoda lungo i “Limoneti, vigneti e boschi nel territorio del Comune di Amalfi”, ovvero sulle tracce di un paesaggio capace di coniugare, in perfetta armonia, scorci naturalistici di una bellezza che toglie il fiato e interventi antropici che raccontano saperi antichi, quando la mano dell'uomo costruiva, piantava e lasciava tracce amorevoli sui territori.

Questo il senso del riconoscimento di Amalfi Paesaggio Rurale Storico e il punto di partenza per un itinerario di scoperta davvero inedito e alternativo su un territorio noto, in modo limitato, soprattutto per il mare, il glorioso passato di Repubblica Marinara e un centro storico "bomboniera".    

Amalfi, la città dei "marinai contadini"

Chi si trova in vacanza ad Amalfi e nella sua incantevole costiera non può non perdersi, anima e corpo, tra i paeseggi, gli scorci e i colori che fotografano come una cartolina d'altri tempi la vera atmosfera mediterranea, sospesa tra il blu del mare e il verde delle coltivazioni e dei boschi tipici.

Lungo i sentieri del Paesaggio Rurale Storico amalfitano, inebriati dal profumo delle limonaie e dei vigneti, incontriamo storie personali che raccontano il territorio e ci consentono di ripercorrere, tappa dopo tappa, il lavoro di una comunità di "marinai contadini": 

la loro mano sapiente è impressa nel fianco della montagna, riconoscibile nei tipici terrazzamenti che hanno saputo strapparle suolo coltivabile, disegnando il contorno della città e il suo meraviglioso Paesaggio Rurale Storico.

I “marinai contadini” di Amalfi, oltre ad attraversare il Mediterraneo sulle rotte commerciali, realizzavano a terra i terrazzamenti mettendo in pratica le antiche conoscenze basate sulla costruzione delle macere a secco. Oggi, gli stessi terrazzamenti difendono il suolo come veri e propri baluardi a protezione la città dal dissesto idrogeologico.

Diversi sono i percorsi naturalistici, anche pedonali e ideali per il trekking, che consentono a turisti e visitatori di immergersi totalmente nello splendore antico del Paesaggio Rurale Storico amalfitano, osservandone da vicino il sistema complesso, scolpito nei secoli attraverso pratiche e tecniche agricole caratterizzate anche dalla sostenibilità dell'irrigazione e della concimazione naturale. La scoperta è quella di uno spazio agricolo perfettamente integrato nella trama urbana e nel verde della Riserva Naturale Vallone delle Ferriere.

Amalfi, il Paesaggio Rurale Storico e il circuito dei piccoli musei

Amalfi, tra le mete di villeggiatura più amate, non è solo sinonimo di mare e natura, ma offre una proposta turistica molto variegata, fatta di piccole chicche ancora lontane dal turismo di massa, dunque tutte da scoprire.

Oltre all'imperdibile passeggiata per i vicoli attorno alla piazza del monumentale Duomo di Amalfi, ViaggiArt consiglia di visitare i piccoli musei che raccontano pezzi importanti della storia di questa accogliente città: dal Museo della Carta al Museo della Bussola, infatti, passa gran parte del patrimonio culturale amalfitano.

Il Museo della Carta sorge proprio all'interno dei locali dell'ex-cartiera, trasformata in museo nel 1969 per volere di Nicola Milano, proprietario della stessa ed esponente di una delle famiglie storiche di artigiani legati alla produzione e alla fabbricazione della rinomata carta di Amalfi.

Situato nella Valle dei Mulini, questo museo è una delle tappe obbligate del percorso materiale e naturalistico contestualizzato nel Paesaggio Rurale Storico. Al suo interno sono ospitati i macchinari e le attrezzature impiegati dall'antica cartiera per realizzare il prezioso manufatto. La visita guidata, della durata di 15-20 minuti circa, include anche la possibilità di assistere dal vivo alla realizzazione di un foglio di carta di Amalfi.

Un altro pezzo importante della storia di Amalfi è narrato dal Museo della Bussola e del Ducato Marinaro, ospitato all'interno dell'Arsenale.

È qui che si documenta e si racconta in modo suggestivo la straordinaria storia della Repubblica Marinara di Amalfi. Dall’evoluzione degli strumenti di orientamento nautico, tra i quali proprio la bussola che rivoluzionò le tecniche di navigazione aprendo la via dell’oceano verso il Nuovo Mondo, alle opere e ai cimeli che rappresentano fondamentali tappe storiche:

le Pandette di Giustiniano, trafugate dai Pisani nel saccheggio di Amalfi del 1135 e presentate nella riproduzione anastatica del 1910; la Tabula de Amalpha, codice del diritto della navigazione nel Mediterraneo; le Consuetudines Civitatis Amalphiae del 1274; il Tarì, la moneta amalfitana che ebbe corso in molti Paesi del Mediterraneo.

Ulteriori strumenti in grado di raccontare l'evoluzione di questo paesaggio storico e antropico si ritrovano nell'apparato di sculture di epoca romana e medievale, nelle antiche pergamene, nei codici e nei manoscritti, accanto a tanti ritratti dei personaggi che, nel tempo, hanno letteralmente contribuito a costruire il mito di Amalfi. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY [monticello/123rf] c

Amalfi

Amalfi è un comune italiano della provincia di Salerno in Campania. Dà il nome alla celebre Costiera Amalfitana, dichiarata nel 1997 Patrimonio dell’Umanità...

Altri Suggerimenti

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica tour è l'inediata passeggiata notturna tra i luoghi della magia bianca e della magia nera. Paura?

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Dove e come sciare in Italia al tempo del Covid? Dove andare? Ecco qualche consiglio per sciare in Italia in sicurezza.

La vera storia dei Bronzi di Riace

La vera storia dei Bronzi di Riace

Erano solo i due che conosciamo? Si tratta di davvero di opere greche? Scopriamo insieme la vera storia dei Bronzi di Riace.

Dove fare un volo in mongolfiera in Italia

Dove fare un volo in mongolfiera in Italia

Vi state chiedendo dove volare in mongolfiera in Italia? Vi sveliamo i posti più belli da sorvolare a bordo di un pallone colorato.

La Basilica di Superga a Torino: come arrivare

La Basilica di Superga a Torino: come arrivare

Nota per ospitare le tombe Savoia e l'omaggio al Grande Torino, la Basilica di Superga a Torino è tra le cose da non perdere in città.

Escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara

Escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara

Ecco come fare escursioni e tour nel Parco Nazionale dell'Asinara, piccolo paradiso sardo, nel rispetto dell'ambiente.