Consigli di viaggio - Esperienze

A Castrovillari sboccia la Primavera dei Teatri

Scritto da Eliana Iorfida, 18/04/19

Si respira nell’aria…profuma di nuovi linguaggi contemporanei, costumi e trucchi di scena, atmosfere d’avanguardia che fanno riflettere e sognare: a Castrovillari sboccia la Primavera dei Teatri.

La Scena Verticale di Castrovillari

Il nome è ormai sinonimo di creatività, innovazione, arte scenica e talento di levatura internazionale. Scena Verticale, alias Saverio la Ruina e Dario De Luca, con Settimio Pisano, nasce a Castrovillari nel 1992 per affermarsi presto quale realtà d’avanguardia sui palcoscenici italiani ed esteri. Dal genio di questa “premiata ditta” prende vita un festival teatrale senza precedenti in Calabria: Primavera dei Teatri, ovvero il “risveglio” dei nuovi linguaggi della scena contemporanea.

Primavera dei Teatri sboccia in città tra maggio e giugno e “invade” con la sua ventata di idee nuove alcuni tra i luoghi più suggestivi di Castrovillari. L’occasione è dunque imperdibile per programmare un soggiorno nell’incanto del Parco Nazionale del Pollino alla scoperta dei “luoghi di scena”, tra arte e natura.

ViaggiArt vi guida nello storico quartier generale del festival, il Protoconvento Francescano, luogo legato alla tradizione monacale sin dal 1220. L’edificio, disposto su chiostri, include l’antica chiesa conventuale riadattata nell’odierno Teatro Sybaris; la sede del Museo Civico Archeologico, della Pinacoteca Comunale "Andrea Alfano" e della Saletta Paonessa. All’interno è possibile ammirare il ciclo di affreschi provenienti dal Casale di San Mauro, antico sito in località Familonga in cui sorgeva una chiesetta paleocristiana.

La Primavera dei Teatri pervade l’intera città coinvolgendo il Castello Aragonese, fortezza simbolo restaurata e aperta al pubblico, che domina il centro storico con le sue torri cilindriche; il rinnovato Teatro Vittoria, che, grazie a Scena Verticale, ha ritrovato due anni fa la sua “primavera” dopo un abbandono di oltre trent’anni dovuto all’incendio che lo distrusse, e il Palazzo di Città.

Come ogni anno, il succulento programma del festival rende la città stessa palcoscenico di respiro internazionale, sul quale si avvicendano artisti che calcano scene importanti e sanno come regalare forti emozioni al pubblico.

La Città del Pollino non mancherà di coccolare i visitatori e gli ospiti del festival con la sua tradizionale accoglienza, la deliziosa cucina tipica e un ventaglio di attrazioni e attività per godere appieno del binomio cultura-natura che rende godibili le Terre del Parco in tutte le stagioni.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - c

Castrovillari

Castrovillari, Città del Carnevale più antico e importante di Calabria, è il centro più grande del Parco Nazionale del Pollino, ai piedi del Serra Dolcedorme,...

Altri Suggerimenti

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

La grande Firenze dei Medici: origini e opere

Tour nello sfarzo della grande Firenze dei Medici, tra personalità e opere che hanno fatto la storia del Rinascimento italiano.

Andare in Sicilia in auto: il percorso perfetto

Andare in Sicilia in auto: il percorso perfetto

Se il vostro sogno è andare in Sicilia in auto non perdete i nostri consigli sul perfetto drive tour dell'isola.

Viaggio tra le più belle grotte da visitare in Calabria

Viaggio tra le più belle grotte da visitare in Calabria

Partiamo per un affascinante tour delle più belle grotte da visitare in Calabria, da quelle della costa tirrenica a quella ionica.

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica: tour tra i luoghi della magia

Torino città magica tour è l'inediata passeggiata notturna tra i luoghi della magia bianca e della magia nera. Paura?

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Sciare in Italia al tempo del Covid: dove andare

Dove e come sciare in Italia al tempo del Covid? Dove andare? Ecco qualche consiglio per sciare in Italia in sicurezza.

La vera storia dei Bronzi di Riace

La vera storia dei Bronzi di Riace

Erano solo i due che conosciamo? Si tratta di davvero di opere greche? Scopriamo insieme la vera storia dei Bronzi di Riace.