Consigli di viaggio - Speciale Qatar

Qatar, il Paese dai due volti

Scritto da Redazione , 22/09/19

Uno Stato in rapida evoluzione, proteso in modo deciso verso il futuro e profondamente attaccato alle tradizioni. Poco più grande dell’Abruzzo, dista circa 6 ore di volo da Roma. E nel 2022 ospiterà i Mondiali di Calcio!

Oggi il Qatar sembra quasi una città-stato: il 60% della popolazione vive a Doha, la capitale, situata sulla costa centro-orientale della penisola. Una città che dista circa 500 chilometri dalle due più famose e turistiche metropoli degli Emirati Arabi: Dubai e Abu Dhabi. 

La maggior parte degli altri insediamenti sono abitati perlopiù da lavoratori, anche perché costruiti attorno ai giacimenti di petrolio, la vera fonte di ricchezza di questo piccolo-grande emirato. Una risorsa che ha permesso di cambiare radicalmente volto nel giro di una quarantina d’anni, passando dalla condizione di Stato tra i più poveri del Medio Oriente a quella di uno tra i più ricchi al mondo.

[Arne Müseler/Wikipedia]

Sulle strade più ampie si affacciano i tanti ristoranti con i o tavoli all’aperto. Nelle stradine interne, popolate di negozi tipici, è possibile fare acquisti, spaziando dai souvenir più commerciali ai manufatti tradizionali, come ceramiche, tessuti e capi di abbigliamento, spezie, dolci arabi e frutta candita.

Un’evoluzione veloce, quella del piccolo Stato del Golfo Persico, che ha generato anche una serie di forti contrasti: in Qatar è facile passare da una lunga costa di spiagge bianche bagnate da un mare cristallino (in luoghi come Dukhan, ad esempio) a sinuose dune di un arido deserto (come a Khor al Adaid nel sud del Paese); dai trafficati e vivaci vicoli del Souq Waqif (il mercato storico di Doha) agli avveniristici grattacieli, le architetture all’avanguardia e i centri commerciali (come il Pearl-Qatar, sempre nella Capitale); dagli sfarzi dei lussuosi alberghi a 5 stelle ai millenni di storia raccontati nel Museo Nazionale e nel MIA, il Museo di Arte Islamica.

Un tuffo nel passato tra i vicoli del Souq Waqif

Quanto di più autentico si possa trovare a Doha, un assaggio del commercio, dell’architettura e della cultura tradizionale, è certamente nel centro storico, per quanto non sia poi così antico: risale infatti alla metà del ‘900. È grande, ben tenuto e molto piacevole da visitare. 

Qui è bello perdersi passeggiando per i vicoli costellati di tanti negozi caratteristici, tra i colori, i sapori e gli odori locali. Vi si possono acquistare, contrattando il prezzo con il venditore, manufatti di artigianato locale, spezie, ornamenti, gioielli, gastronomia e specialità qatariote, come le noci e i datteri freschi, ma anche piatti regionali e golosità asiatiche e nordafricane. 

L’atmosfera è arricchita dalla presenza di spettacoli di musica, arte e cultura tradizionali, dalle numerose gallerie d’arte, dai ristoranti e dai caffè all’aperto. La visita è consigliata la sera, tra le 19.00 e le 23.00.

Pearl-Qatar, un’esperienza a cinque stelle

Un’isola artificiale, lussuosa e scintillante, al largo della costa di West Bay. Si tratta di un progetto urbano avveniristico in continua evoluzione: un vero e proprio capolavoro di ingegneria civile. Per la sua costruzione sono stati utilizzati milioni di metri cubi di sabbia, rocce e cemento, riversati nelle acque della baia di Doha. The Pearl, come suggerisce il nome, è stata progettata per richiamare la forma di una collana di perle, ed è suddivisa in una serie di quartieri, ognuno con un suo tratto architettonico ben definito. È caratterizzata da edifici residenziali eleganti, hotel e ristoranti raffinati; giardini curati nei minimi dettagli; centri commerciali con le boutique e gli showroom delle più grandi firme internazionali; porticcioli turistici con enormi yacht. Vale sicuramente una passeggiata per vivere lo sfarzo della Doha più moderna, soprattutto alla sera, considerato il caldo e le alte temperature del giorno. 
 

[Alex Sergeev/Wikipedia] 

The Pearl, la marina di Doha, è costruita su un’isola artificiale. La sua forma richiama una collana di perle. Le insenature ospitano enormi yacht di lusso; la passeggiata, invece, dedicata allo shopping, si caratterizza per i negozi delle più grandi firme del mondo.

Visita al MIA, alla scoperta della cultura islamica 

Tra “La Perla” e il Suq Waqif, facilmente raggiungibile anche a piedi, c’è il Museo d’Arte Islamica (MIA). Una tappa obbligata a Doha per chi desidera approfondire la conoscenza di questa cultura. Una struttura grandissima, eretta sulla Corniche, la passeggiata del lungomare della città. L’edificio, moderno ma rispettoso della tradizione e dello stile del Qatar, è stato progettato dall’architetto Leoh Ming Pei – lo stesso della Piramide del Louvre – vincitore nel 1983 del premio Pritzker per l’architettura. Ospita opere d’arte che raccontano la cultura araba, ma anche il resto del mondo. L’ingresso alle gallerie permanenti è gratuito, a pagamento invece alcune mostre temporanee. Per una visita completa è necessaria una mezza giornata: all’interno meritano di essere visti i giardini e le terrazze, impreziosite da fontane e specchi d’acqua, dai quali si gode una bellissima vista sulla baia e lo skyline: uno spettacolo soprattutto la sera, quando i grattacieli sono illuminati.

[Shahin Olakara/Wikipedia]

L’edificio del Museo di Arte Islamica, in pietra calcarea, è ispirato alla Moschea di Ibn Tulun del Cairo. Da qui, alla sera è possibile godere di uno spettacolo di luci colorate offerto dai modernissimi grattacieli che affacciano sul golfo.

Organizzare un viaggio in Qatar con ViaggiArt

Nei prossimi mesi ViaggiArt.com dedicherà una serie di approfondimenti a questo magnifico Paese, raccontando le meraviglie di un posto che, c’è da giurarci, diventerà presto la nuova Dubai. Restate connessi per scoprire tutte le informazioni e i consigli indispensabili per conoscere i segreti di questo mondo in ascesa! Ma non è tutto: ViaggiArt offre a chiunque lo desideri il supporto necessario alla pianificazione e alla prenotazione di un viaggio in Qatar, occasione da cogliere al volo in vista dei prossimi mondiali di calcio: Qatar 2022.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

La Corniche, la lunga passeggiata di sette chilometri che copre l’intera Baia di Doha, offre panorami spettacolari della città: dai grattacieli del distretto finanziario alle forme moderne del Museo d'Arte Islamica. Ampi spazi verdi e completamente pedonali, con ristoranti, caffè, palestre a cielo aperto e una pista da jogging. c

Qatar

Retto dalla famiglia reale Al Thani, che governa lo Stato dal 1825, il Qatar è un emirato del vicino Oriente. Si trova in una piccola penisola della ben più grande...

Altri Suggerimenti

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Taibi, dall'Old Trafford alla storia

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Taibi, dall'Old Trafford alla storia

Diciassettesimo appuntamento con i podcast di ViaggiArt – Racconta l’Italia a cura di Francesco La Luna: Taibi, dall'Old Trafford alla storia

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Diego, Dios Umano

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Diego, Dios Umano

Tredicesimo appuntamento con i podcast di ViaggiArt – Racconta l’Italia a cura di Francesco La Luna: Diego, Dios Umano

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Marulla, l'ululato del Lupo

ViaggiArt - Racconta l'Italia: Marulla, l'ululato del Lupo

Decimo appuntamento con i podcast di ViaggiArt – Racconta l’Italia a cura di Francesco La Luna: Marulla, l'ululato del Lupo

San Giovanni a Firenze: 24 ore da non perdere!

San Giovanni a Firenze: 24 ore da non perdere!

“Come ogni anno, il 24 Giugno Firenze celebra il suo santo patrono, San Giovanni Battista, con una grandiosa giornata di festeggiamenti sin dal mattino. Scaricate...

Crotone, una città di Serie A

Crotone, una città di Serie A

Non si sono ancora spenti i riflettori sulla grande festa che ha tinto di rosso e blu l’intera città di Crotone, i colori dell’amata squadra di calcio promossa...

Premio Best Practices, Viaggiart nella sede del Napoli Calcio

Premio Best Practices, Viaggiart nella sede del Napoli Calcio

L’Italia, si sa, è un paesi di santi, poeti, navigatori e allenatori: e noi, che siamo nella categoria dei navigatori digitali, stavolta faremo una puntatina in un...