News

Tipì, da domani la nuova stagione teatrale della Bassa modenese

Scritto da Redazione , 02/09/19

Portare il teatro nella Bassa modenese è l’obiettivo di Tipì – Stagione di Teatro Partecipato, un progetto ideato da Nahìa che unisce nove comuni dell’area nord. 

Saranno 17 gli appuntamenti che da settembre a dicembre, per la terza edizione di Tipì vedranno come protagonisti teatrali i comuni di San Felice sul Panaro, Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Possidonio e San Prospero. Un’iniziativa realizzata grazie al sostegno dalla Regione Emilia-Romagna e dal Sistema Bibliotecario dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord.

In cartellone 5 spettacoli, 3 giornate laboratoriali e intensi momenti dedicati alle letture musicali, quest’anno dedicate a Moby Dick, il capolavoro di Melville in occasione del suo duecentenario dalla nascita.  A dar voce a Moby Dick, nel riadattamenti di Paolo Zaccaria, saranno le voci di Manuela De Meo, Irma Ridolfini, Isacco Tognon, Paolo Zaccaria accompagnati dai suoni di Francesca Neri, Isacco Tognon e Gabriele Vincenzi.

Una ricca programmazione legata dal fil rouge di due sentimenti diversi che sembrano dominare la nostra contemporaneità: la paura, quella che possono incuterci gli altri, e il coraggio necessario ad affrontarla.

Per il cartellone dedicato agli spettacoli in programma ad ottobre “Intimità” di Amor Vacui, una pièce scritta e diretta da Lorenzo Maragoni, in scena accanto ad Andrea Bellacicco e Eleonora Panizzo e “Io ti cielo – Frida Khalo” di e con Aurelia Cipollini, uno spettacolo di musica e parole tratto dai racconti e dalle lettere dell’artista messicana. 

A novembre sarà tempo di “Sospiri. Un amore di contrabbando”, spettacolo della Compagnia Lumen di e con Gabriele Genovese, diretto da Elisabetta Carosio, in scena sabato 9.  Il 24 novembre alle ore 18:00 sarà la volta di "Signorina, Lei è un Maschio o una Femmina?", spettacolo di Gloria Giacopini e Giulietta Vacis, con Gloria Giacopini, proposto al pubblico in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.

A conclusione della rassegna, sabato 7 dicembre, andrà in scena “L’incanto”, spettacolo di Enrico Saccà, per la regia di Paolo Zaccaria e l’interpretazione di Michele Pagliai, Paolo Zaccaria e Irma Ridolfini. 

Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - c

San Felice sul Panaro

San Felice sul Panàro (San Flis in dialetto locale sanfeliciano) è un comune italiano di 10.961 abitanti della provincia di Modena, in Emilia-Romagna, situato nella...

Altri Suggerimenti

Faenza, la capitale mondiale della ceramica artistica

Faenza, la capitale mondiale della ceramica artistica

Faenza, città d'arte dell'Emilia Romagna, è conosciuta come la città delle ceramiche perchè produce ceramica artistica sin dall'antichità. Scopri di più!

TTG e Rimini Fiera: da Fellini alle bellezze di Romagna

TTG e Rimini Fiera: da Fellini alle bellezze di Romagna

Come ogni anno Rimini, città di Fellini, si conferma capitale del turismo con l’evento TTG, Fiera Internazionale del Turismo presso Rimini Fiera. ViaggiArt c’è...

La Rimini di Fellini in 8 tappe e 1/2

La Rimini di Fellini in 8 tappe e 1/2

Benché il grande Maestro non abbia mai girato un film nella sua Rimini, la capitale della Riviera Romagnola – città di antiche origini gallo-celtiche – ne ha...

L’Italia dei fantasmi, tra Montebello e Palermo

L’Italia dei fantasmi, tra Montebello e Palermo

L’Italia è un Paese di santi, poeti, navigatori e…fantasmi! Oggi vi suggeriamo due località che hanno fatto di “leggende” e “maledizioni” un punto di...

Prosciutto di Parma: crudo o cotto, basta sia di Parma

Prosciutto di Parma: crudo o cotto, basta sia di Parma

Il Prosciutto di Parma ha una fama indiscussa, riconosciutagli anche a livello planetario. Scopri le sue caratteristiche principali!

Torna il Ministero del Turismo: cosa cambia

Torna il Ministero del Turismo: cosa cambia

Invocato a gran voce, il Ministero del Turismo torna a esercitare competenze istituzionali a sé stanti dopo essere stato cancellato nel 1993.