c
A Tavola

Altamura in un giorno: cosa gustare e vedere

Scritto da Redazione , 29/01/20

Piccola capitale del gusto, Altamura in un giorno svela il meglio di sé tra i prodotti a marchio del territorio e della gastronomia e le bellezze del suo centro storico, tra i più belli del Barocco Pugliese.

Nota per il Pane di Altamura DOP e la Lenticchia IGP, Altamura in un giorno riesce a darci un assaggio della bontà e della genuinità dei prodotti del suo territorio.

Origini di Altamura

Non solo cibo! Visitare Altamura in un giorno significa anche godere delle bellezze del suo centro storico e delle affascinanti scoperte avvenute nei suoi dintorni, a partire da quella che l'ha resa celebre e che ne attesta l'origine preistorica: il ritrovamento di un Homo neanderthalensis conosciuto proprio come "Uomo di Altamura", presso la Cava dei Dinosauri.

Si pensa che fino al 1688 l'antica Via Tarantina ospitasse ancora molte urne funerarie, delle quale non vi è più traccia, sia nei dintorni che all'interno del perimetro delle mura megalitiche di Altamura.

Il Pane di Altamura DOC e la lenticchia IGP

Se dovesse capitarvi di visitare Altamura in un giorno, non perdetevi un assaggio dei prodotti tipici del territorio, a partire dal Pane di Altamura, inconfondibile per le sue caratteristiche.

Sia la forma alta (sckuanéte) che quella bassa (uàsce) si preparano mescolando la semola rimacinata di grano duro, rigorosamente locale, con acqua, sale e lievito naturale, detto "lievito madre", che si ottiene facendo fermentare una piccola quantità di pasta di pane preparata in precedenza. Si lascia riposare per qualche ora e, rispettando le tradizioni, si cuoce nei forni a legna. Nel 2005  ha ricevuto il marchio DOP, garantito dal Consorzio di Tutela.

Tra i piatti tipici preparati con il Pane di Altamura bisogna ricordare la "ciallédde", preparate col pane raffermo condito con pomodori, cipolla, uno spicchio di aglio, cime di rape e olive, con l'aggiunta di un filo d'olio extravergine di oliva; altro piatto tipico è "u puène quétte" (pan cotto), preparato facendo bollire direttamente in acqua salata il pane con verdure di stagione, servito con una spolverata di pecorino murgiano.

Oltre al pane, altri prodotti tipici del territorio sono la Lenticchia di Altamura IGP, ovvero la lenticchia secca appartenente alle varietà Laird ed Eston della specie Lens esculenta Moench, e i lampascioni (lambasciùne), ovvero i bulbi di una pianta selvatica tipica dell'Italia meridionale simili alla cipolla, dal sapore aspro e intenso, utilizzati come contorno per arrosti di carne, ma anche da consumare da soli, fritti o lessati e conditi.

Cosa vedere ad Altamura in un giorno

Di seguito le cose imperdibili da vedre ad Altamura in un giorno, a partire ovviamente dal suo centro storico. 

Cattedrale di Altamura

La Cattedrale di Altamura risale al 1232, quando l'imperatore Federico II di Svevia la fece realizzare dedicandola a Maria Assunta. All'epoca del sovrano angioino risale la realizzazione del portale settentrionale, mentre la realizzazione della seconda torre campanaria fu una aggiunta di metà Cinquecento. 

Museo Archeologico Nazionale di Altamura

Posto a ridosso del centro storico, nella zona archeologica in località La Croce, è certamente tra le cose da visitare ad Altamura in un giorno

L'ingresso è gratuito e al suo interno è possibile ammirare i reperti rinvenuti sul territorio dalla Preistoria al Medioevo, oltre che la mostra permanente “Preistoria del cibo. Alle origini del pane”.

Pulo di Altamura

Il Pulo di Altamura si trova nella Murgia Nord, nei pressi della Grotta di Lamalunga.

Anche se si ha poco tempo per visitare Altamura in un giorno, vale la pena spostarsi di poco per vedere questo particolare monumento della natura.

Si tratta infatti della più grande dolina murgiana, larga circa 550 metri e profonda 95 metri. Presenta pareti scoscese ma erbose, con uno stretto sentiero che scende sul fondo, dove è presente un tappeto di terra fertile e coltivata. Alla base del Pulo si apre un inghiottitoio che permette un habitat ospitale per la flora e la fauna, frequentata ad esempio dal Corvo Reale.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Altamura

Altamura, nota per il suo pane DOP, tipico nella sua forma (in gergo sckuanéte), si inserisce nel territorio del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Una delle doline...

Altri Suggerimenti

Lo zibibbo delle Cantine Benvenuto premiato dal New York Times

A Tavola

Lo zibibbo delle Cantine Benvenuto premiato dal New York Times

Oggi vi proponiamo un viaggio sensoriale tra le uve Zibibbo IGP di Francavilla Angitola, nelle Cantine Benvenuto. 

Piatti tipici a Polignano a Mare: cosa e dove mangiare

A Tavola

Piatti tipici a Polignano a Mare: cosa e dove mangiare

I piatti tipici a Polignano a Mare. Cosa e dove mangiare nel borgo di Domenico Modugno, tra i più belli del Mediterraneo.

La nascita del Cannolo Siciliano: origine e storia

A Tavola

La nascita del Cannolo Siciliano: origine e storia

Sulla nascita del "re" della pasticceria sicula, il cannolo sicicliano, origine storica e leggendaria si sovrappongono, ma il risultato resta una delizia. 

Pecorino Sardo, un'eccellenza esportata in tutto il mondo

A Tavola

Pecorino Sardo, un'eccellenza esportata in tutto il mondo

Un viaggio alla scoperta della lavorazione e degli abbinamenti del percorino sardo è un viaggio in una delle tradizioni gastronomiche più antiche d'Italia.

Olio pugliese: alla scoperta dell'oro verde d'Italia

A Tavola

Olio pugliese: alla scoperta dell'oro verde d'Italia

Il nostro viaggio tra le eccellenze gastronomiche d'Italia prosegue verso sud, alla scoperta dell'olio pugliese, ovvero dell'oro verde della dieta mediterranea.

Caffè napoletano: a Napoli il miglior caffè d'Italia

A Tavola

Caffè napoletano: a Napoli il miglior caffè d'Italia

Candidato Patrimonio dell'Umanità UNESCO, il caffe napoletano è una delle eccellenze e uno dei simboli di Napoli e dell'Italia nel mondo