Destinazioni - Comune

Sepino

Luogo: Sepino (Campobasso)

A dominare la Valle del fiume Tauro si trova la cittadina di Sepino, in provincia di Campobasso, inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”.

Anche se il borgo ha la tipica struttura medievale, le sue origini risalgono all’antica civiltà sannita, di cui molti segni si possono ritrovare ancora oggi. Sepino infatti custodisce un sito archeologico importantissimo: l’area di Altilia Sepino, in cui si possono ammirare i resti della cittadina sannita Saipins e della città romana Saepinum-Altilia; in quest’ultima frazione restano ancora in piedi la Basilica, il foro, il comitium, la curia, i templi, le terme, le fontane e i mulini.

Il centro storico del borgo è circondato da una cinta muraria, intervallata da quattro porte monumentali; tra queste la più caratteristica è Porta Bojano, decorata con bellissimi rilievi. Anche all’interno delle mura ci sono dei tesori archeologici tutti da scoprire, tra cui la Fontana del Grifo, il foro e il teatro dell’antica Saepinum, in cui è possibile ammirare l’orchestra e le parti inferiori delle gradinate. 

La Chiesa di Santa Cristina è il luogo di culto principale del borgo, risalente al XII secolo e dedicata alla Santa patrona della città; al suo interno si trovano la grotta, la cappella del tesoro con le reliquie della santa, un coro ligneo settecentesco, otto busti in bronzo collocati nelle nicchie e l’archivio storico parrocchiale con pergamene del XII secolo. 

Da non perdere anche la Chiesa di San Lorenzo con il suo campanile romanico, la Chiesa di Santa Maria Assunta e il Convento della Santissima Trinità, che all’interno custodisce un chiostro in pietra bianca e una statua raffigurante San Francesco d’Assisi.

Sepino c

Cosa vedere