News

A Badolato un festival per riappropriarsi di luoghi e memorie

Badolato, (Catanzaro) 1 mese fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Inseguire l’arte e tornare a conoscere luoghi e memorie in cui dimoriamo, sono queste le linee di “Insegui l’arte”, il Festival che animerà il borgo di Badolato dal 19 al 25 agosto, con un’anteprima speciale l’8 agosto. 

Una settimana di istallazioni, concerti, incontri, momenti di condivisione e confronto ma anche danza e teatro per la IV edizione del Festival della Ri-conoscenza diretto da Josephine Carioti. 

Saranno ben 23 le mostre installate in luoghi precedentemente in disuso o abbandonati a cui l’arte ridarà luce e bellezza.

Il festival, finanziato dalla Regione Calabria, intende riappropriarsi dei luoghi della memoria: l’itinerario artistico attraverserà l’intero centro storico e il visitatore potrà immergersi, guidato da una mappa, alla scoperta di ruderi, “catoja”, chiese, vecchie dimore e nobili palazzi.

Le antiche vie del borgo verranno animate anche dalle innumerevoli attività che si susseguiranno durante la kermesse come laboratori e momenti di riflessione sulla tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico e demo-etno-antropologico. Infine non mancheranno gli appuntamenti con la musica, il teatro, la danza e l’enogastronomia.

«Il percorso artistico creativo – dichiara il direttore artistico Josephine Carioti – diventa motivo di aggregazione e socializzazione grazie alla partecipazione attiva di tutti i giovani coinvolti e di tutte le realtà presenti sul territorio. È per questo che la manifestazione può definirsi “Festival della ri-conoscenza”, che accoglie le diversità e le sostiene attraverso l’inclusione sociale».

Il programma verrà presentato in conferenza stampa il 5 agosto alle 18:00 in Piazza Municipio.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti