c
Itinerari

Sulle tracce di San Francesco di Paola

Scritto da Redazione , 04/04/16

Tempo di primavera, gite fuori porta e itinerari sfiziosi alla scoperta di piccoli e grandi gioielli del territorio. Perché non approfittare di una Guida Turistica in grado di raccontare i luoghi e far vivere un’esperienza “immersiva” come solo chi è del posto sa fare?

Noi diViaggiArt abbiamo pensato anche a questo! Da oggi, infatti, vi proponiamo una serie di itinerari scelti e confezionati ad hoc dalle nostre Guide di fiducia.

Prima proposta: Paola e Corigliano, ovvero, i luoghi di San Francesco di Paola, che nell’anno del Sesto Centenario della nascita del Patrono di Calabria, protettore dei naviganti e dei pescatori, accolgono turisti e pellegrini con eventi, mostre, festeggiamenti e tanto altro. Dunque, non resta che…lasciarci guidare!

 

Paola e Corigliano, tra arte e spiritualità

2015-11-02-13_10_59-313x355Cari amici di ViaggiArt, sono Alessandra Scanga, Storica dell’Arte e Guida Turistica Abilitata per la Calabria e in particolare per la provincia di Cosenza. Da diversi anni accompagno scolaresche e gruppi alla scoperta di musei, monumenti, siti archeologici e chiese del mio territorio, appassionandoli alla storia e alle leggende di una regione in cui c’è tanto da scoprire. Dal 2015 ho costituito una mia ditta, “GuideOnCosenza”, il cui logo, una “G” formata da frecce, indica il mio desiderio di “guidarvi nella giusta direzione” e farvi innamorare delle nostre bellezze!

 

 

Il nostro tour parte da Paola, una delle mete più importanti del turismo religioso in Calabria, luogo natale di San Francesco di Paola (27 Marzo 1416) e sede del Santuario dell’ordine da Lui fondato.

La visita guidata ha inizio con un breve tour del centro storico, dove si potranno ammirare diversi monumenti, tra i quali la fontana seicentesca in Piazza del Popolo, l’antica Torre dell’Orologio, la facciata barocca della chiesa della Madonna di Montevergine e, per concludere, la casa natale di San Francesco, trasformata nel tempo in una Chiesa.

Il nostro giro prosegue verso la zona collinare, alla volta del Santuario, nei pressi del torrente Isca. L’ampio piazzale ospita su un lato la facciata della basilica moderna e sull’altro quella della chiesa antica, che conserva al suo interno, oltre a una serie di reliquie, la struttura della prima cappella edificata dal Santo e dedicata a San Francesco d’Assisi. La visita continua nel Chiostro, decorato da importanti affreschi che raccontano la vita del Santo, e al nucleo adiacente del primo romitorio, costituito da piccoli spazi sotterranei.

Un piacevole percorso immerso nel verde conduce al luogo che fu rifugio del Santo nei suoi anni giovanili. Attraversando il Ponte del Diavolo si accede alla zona detta “dei Miracoli”, tra i quali si ricordano quelli della Fornace e della Fonte della Cucchiarella, alle cui acque sono attribuite le stesse caratteristiche curative di Lourdes. Alla fine del sentiero, la chiesa nuova completa la visita al Santuario.

Dopo la pausa pranzo, prevista in un ristorante della città, l’itinerario prosegue alla scoperta di Corigliano Calabro (CS), altra tappa importante sul percorso mistico di San Francesco di Paola.

Le origini del borgo risalirebbero al X secolo. Con l’arrivo dei normanni fu costruita la prima torre del Castello, ampliato nel corso dei secoli dalle famiglie che lo abitarono. Nel XIV secolo il borgo passò ai Sangineto e poi ai Sanseverino, che chiamarono il Santo tra il 1474 e il 1476 per costruire una chiesa e un convento.

Gli edifici religiosi furono edificati in un luogo che, all’epoca, si trovava fuori dal centro abitato, scelto da San Francesco quale rifugio solitario dopo aver rifiutato l’ospitalità dei Sanseverino ed essersi stabilito in una capanna, sulla nuda pietra. Nello stesso sito sorse una piccola chiesa. Il Santuario principale presenta una navata unica con soffitto a cassettoni lignei. L’ultimo dei tanti interventi di restauro, nel 2006, ha riportato in luce alcuni affreschi sulla parete centrale del coro risalenti alla fine del ‘400.

Dopo la visita al Santuario il gruppo farà ritorno all’hotel di pertinenza.

 

Per info:

Alessandra Scanga

+39 329 445 2028; info@guideoncosenza.it

http://www.guideoncosenza.it/

 

PhCredits

Comune

Paola

Tra le mete più importanti del turismo religioso in Calabria, la città di Paola vanta una storia antica e numerosi monumenti e luoghi d'arte. Sul territorio vi sono...

Altri Suggerimenti

Weekend romantico nel Montefeltro: Urbino, Urbania e Gabicce Mare

Itinerari

Weekend romantico nel Montefeltro: Urbino, Urbania e Gabicce Mare

Cosa vedere nelle Marche durante un weekend romantico? Il Montefeltro offre percorsi all’insegna dello slow tourism, tra rocche ubaldine e paesaggi dipinti da Piero...

La Valle del fiume Lao: dal bos primigenius agli itinerari del gusto

Itinerari

La Valle del fiume Lao: dal bos primigenius agli itinerari del gusto

Lungo la Valle del fiume Lao, sul versante cosentino del Parco Nazionale del Pollino, si incontrano luoghi dal fascino preistorico, come la grotta del bos...

Tor des Géants, un giro tra i Giganti della Valle d’Aosta

Itinerari

Tor des Géants, un giro tra i Giganti della Valle d’Aosta

Il Tor des Géants, alla lettera “Giro dei Giganti”, che ogni anno si svolge in Valle d’Aosta nel mese di settembre, è molto più che un semplice appuntamento...

Valdichiana Senese: itinerario nella Toscana autentica

Itinerari

Valdichiana Senese: itinerario nella Toscana autentica

La Valdichiana Senese, territorio situato nel sud della Toscana, al confine con la Val d’Orcia e le Crete Senesi, è la meta ideale per godersi un inizio d'autunno...

Strade del Vino e cantine aperte

Itinerari

Strade del Vino e cantine aperte

“Tutto pronto per la vendemmia 2017! Da nord a sud si popolano le Strade del Vino e si spalancano le porte delle cantine aperte lungo gli itinerari del gusto che...

Non solo riso! Dai “Colli di Coppi” ai tesori di Vercelli e Biella

Itinerari

Non solo riso! Dai “Colli di Coppi” ai tesori di Vercelli e Biella

Da Castellania, città di Fausto Coppi attraversiamo un tratto di Pianura Padana che non è solo riso! Dai “Colli di Coppi” ai tesori di Vercelli e Biella, fino...