Consigli di viaggio - Esperienze

Cosa fare a Laino Borgo, nel Parco Nazionale del Pollino

Scritto da Redazione , 13/01/20

Immerso nel Parco Nazionale del Pollino, di cui costituisce la naturale porta d’ingresso nord-ovest, si adagia il piccolo centro di Laino Borgo, che trae nome dal fiume Lao. Scopri con noi cosa fare a Laino Borgo, una delle mete calabresi preferite dagli sportivi e dagli amanti della natura.

La forma lainos, ossia "del fiume Lao", identifica il borgo montano di Laino Borgo, meta ideale per gli amanti del turismo naturalistico-sportivo e speleologico, che conta sul proprio territorio la presenza di diverse grotte, alcune delle quali di interesse archeologico, storico e botanico. Tra le più importanti, in località Malomo e Traversa, le cosiddette Grotte dei Briganti.

Posto al confine tra Calabria e Basilicata, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, racchiuso tra i corsi del fiume Lao e del fiume Iannello si estende l'abitato di Laino Borgo, il cui centro storico si caratterizza per i vicoletti capaci di incanalare lo sguardo sui numerosi scorci naturali che lo circondano.

Cortili nascosti, piccole chiese, portali artistici in pietra, palazzi nobiliari e bellezze che culminano con la visita della Chiesa Matrice del Santo Spirito.

A qualche chilometro dal centro storico di Laino Borgo, sorge il luogo ameno noto come Santuario delle Cappelle: storica meta di pellegrinaggio caratterizzata dalla presenza di piccole che rievocano i luoghi sacri di Gerusalemme.

Ma il vero punto di forza di Laino Borgo è la natura incontaminata che lo circonda, nel cuore verde del Parco Nazionale del Pollino: ecco cosa fare a Laino Borgo, tra sport estremi ed escursioni rilassanti. 

Rafting sul Fiume Lao

Siamo sulle sponde del fiume Lao, perla del Parco Nazionale del Pollino e meta preferita degli amanti del rafting in Calabria.  

Accompagnati in tutta sicurezza da guide esperte, grandi e piccini hanno la possibilità di vivere un’esperienza unica.

Provare l’esperienza del rafting è sinonimo di libertà, avventura e adrenalina, attraverso una scelta di percorsi diversi, dai più semplici adatti ai bambini da quattro anni in su (ovviamente accompagnati dagli adulti), fino alla traversata dell’intero corso del fiume Lao, dai piedi del Pollino fino al mar Tirreno.

Trekking nel Parco del Pollino

Un'attività più tranquilla? Laino Borgo è una meta ideale anche per chi desidera semplicemnte particare trekking o walking in mezzo alla natura.

La posizione stessa del piccolo borgo consente una moltitudine di scelte: dalla tranquilla passeggiata lungo il fiume Lao, fino a raggiungree l'ingresso del canyon (circa un’ora di cammino andata e ritorno), alla scalata del Monte Gada, un meraviglioso belvedere sulla costa tirrenica, dalla quale ammirare il Golfo di Policastro, da Scario fino alla marina di Tortora.

Accompagnati dalle guide ufficilai del Parco Nazionale del Pollino è possibile esplorare, anche con brevi spostamenti in macchina, gli incantevoli sentieri che solcano i luoghi più nascosti, i boschi e le vette del massiccio.

Canyoning nel Parco del Pallino

Il fiume Iannello è invece la naturale sede per praticare canyoning nel Parco del Pollino.

L'scursione in acqua è particolarmente divertente e adatta a tutti i livelli di difficoltà.

Muniti di caschi protettivi, mute, giacche d’acqua, imbracature e accompagnati da guide esperte e professionali, è possibile percorrere il fiume scivolando sulle superfici delle rocce levigate dalle correnti, discendere le numerose cascate oppure, per i più temerari, tuffarsi da altezze considerevoli nei laghetti cristallini.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - CC BY-SA Di Velvet - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20599347 c

Laino Borgo

Immerso nel Parco Nazionale del Pollino, trae nome dal Fiume Lao, nella forma Lainos, ossia "del fiume Lao", che a sua volta prende il nome dall'antica città...

Altri Suggerimenti

Exit – Deviazioni di arte e musica al Castello di Cosenza

Exit – Deviazioni di arte e musica al Castello di Cosenza

“Nella vita bisogna avere sempre un’uscita di sicurezza! Exit – Deviazioni di arte e musica è il titolo della rassegna che a partire dal 17 Giugno e fino al 15...

Cosenza è LandWorks: 10 giorni d’arte effimera

Cosenza è LandWorks: 10 giorni d’arte effimera

Se state passeggiando in uno dei centri storici più suggestivi della Calabria e all’improvviso vi trovate circondati da installazioni paesaggistiche...

Il castello svevo di Cosenza tra storia e magia

Il castello svevo di Cosenza tra storia e magia

Se volete vivere un sogno, perdervi tra storia e magia o sentirvi re e regine per un giorno, seguitemi all’interno del Castello Svevo di Cosenza, che dall’alto...

Al-Mantiah, crocevia di popoli

Al-Mantiah, crocevia di popoli

Sulla costa infuocata dai tramonti del Basso Tirreno cosentino si affaccia un borgo il cui nome evoca un tempo antico, quando tra i vicoli si parlava l’arabo, dai...

Vacanze estive in Calabria: 8 giorni tra Mare e Cultura

Vacanze estive in Calabria: 8 giorni tra Mare e Cultura

Un viaggio ideale per scoprire la Calabria autentica, come non l’avete mai vissuta, tra Storia e Arte, Gastronomia, Natura e Paesaggio, Tradizioni e Folclore. ==>...

Tutte le Strade (del Paesaggio) portano a Cosenza

Tutte le Strade (del Paesaggio) portano a Cosenza

Anche quest’anno il Festival del Fumetto – “Le Strade del Paesaggio” ci invita a uscire dal grigiore quotidiano e tuffarci in un universo parallelo, colorato...