Consigli di viaggio - Luoghi di Carta

L’Aspromonte di Alvaro: una tormentata bellezza da scoprire

Scritto da Eliana Iorfida, 11/06/15

L’Appennino meridionale, che si distende maestoso tra l’abbraccio delle marine, è una bellezza che toglie il fiato e ispira l’anima. La penna di Corrado Alvaro, il più grande scrittore calabrese, ne ha saputo cantare la “vita cruda”, tra fiumare, gole e dirupi dal fascino antico e selvaggio.

Oggi, l’Aspromonte di Alvaro è un Parco Letterario. Un territorio che incanta la vista, grazie alla bellezza incontaminata dei paesaggi del Parco Nazionale, e lo spirito, narrando ancora storie di travagliata umanità.

 

Non è bella la vita dei pastori in Aspromonte, d’inverno, quando i torbidi torrenti corrono al mare, e la terra sembra navigare sulle acque”.

(“Gente in Aspromonte”, 1930)

 

L’itinerario proposto si snoda in un silenzio sospeso, tra fitti boschi e borghi abbandonati, lontani anni luce dagli stereotipi di una Calabria che fa solo “sensazione”, al cospetto di una montagna che incanta e merita un viaggio fino all’estrema punta dello Stivale. Dalla roccia plasmata dal tempo della Valle delle Grandi Pietre, a quella scolpita dall’uomo dei paesi-fantasma di Roghudi e Pentedattilo, l’Aspromonte regala scorci indimenticabili, come quelli già tratteggiati nell’Ottocento da Edward Lear (scrittore e paesaggista inglese) nei suoi “Journals”, e riproposti agli amanti del trekking lungo il cosiddetto “sentiero inglese”.

Partendo dalla casa natale di Corrado Alvaro, oggi divenuta Museo e sede della Fondazione a Lui intitolata, è possibile visitare il piccolo centro storico di San Luca: la Chiesa Madre di S. Maria della Pietà, i resti di Palazzo Stranges, citato in “Gente in Aspromonte” e “L’uomo nel labirinto”, e la Loggia del Petto. Proseguendo lungo la fiumara del Buonamico, si scoprono i resti dell’antica Potamìa (abbandonata nel XVI secolo), citata in “La cavalla nera”, per poi addentrarsi verso il Santuario della Madonna di Polsi, al quale lo scrittore dedicò la sua opera d’esordio (1912).

Un viaggio nel tempo, nella natura e nella letteratura, dritti al cuore di una Calabria che vuole raccontarsi.

 

Eliana Iorfida

 

PhCredits: Di MotorpferdOpera propria, Pubblico dominio, Collegamento

Immagine descrittiva - CC BY c

Santo Stefano in Aspromonte

Santo Stefano in Aspromonte è un comune italiano di 1.244 abitanti della provincia di Reggio Calabria, in Calabria. Geografia Santo Stefano in Aspromonte sorge sul...

Altri Suggerimenti

La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute

La Cipolla di Tropea: connubio unico di gusto e salute

The Red Onion of Tropea has become famous all over the world and has become part of the foundation of the many culinary delicacies of Italy.

Conosci le Invasioni Digitali?

Conosci le Invasioni Digitali?

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, torna ‘Invasioni Digitali’, il format ideato da Fabrizio Todisco e Marianna Marcucci pensato per promuovere e...

CWA. ViaggiArt migliore startup del 2014

CWA. ViaggiArt migliore startup del 2014

Inizia con due premi il 2015 di ViaggiArt. “Miglior sito viaggi e turismo” e “Migliore startup del 2014” ai Calabria Web Awards, atto conclusivo della...

Buongiorno Regione: Intervista ai founder di Viaggiart

Buongiorno Regione: Intervista ai founder di Viaggiart

20 Ottobre 2014 Turismo digitale in Calabria, l’esperienza di Viaggiart e i progetti futuri: questa mattina siamo stati ospiti di Buongiorno Regione, il...

Il Festival della Letteratura e del Diritto di Palmi tra cultura, natura e bellezza

Il Festival della Letteratura e del Diritto di Palmi tra cultura, natura e bellezza

Giunto nel 2018 alla sua V Edizione, il Festival della Letteratura e del Diritto “Città di Palmi”, oltre a sviluppare ogni anno temi di grande interesse con...

Alla scoperta di Gradara, Borgo dei Borghi 2018

Alla scoperta di Gradara, Borgo dei Borghi 2018

Consacrato “Borgo dei Borghi 2018” nel programma Rai Kilimangiaro, Gradara è il borgo medievale di Paolo e Francesca, cantato nella Divina Commedia. Per...