c
News

A Marzamemi nasce il Museo del Mare

Scritto da Redazione , 04/12/19

Nasce a Marzamemi, il delizioso borgo di pescatori del comune di Pachino, nel siracusano, il Museo del Mare tanto voluto da Sebastiano Tusa, l'archeologo soprintendente scomparso prematuramente.

Museo del Mare a Marzamemi

Al via i lavori di restauro della chiesetta sconsacrata di San Francesco di Paola, nel delizioso borgo di pescatori di Marzamemi, frazione del comune di Pachino, che trasformeranno questo bene architettonico nel luogo ideale per ospitare il nuovo Museo del Mare della regione.

L'intervento, gestito dalla Soprintendenza dei Beni Culturali aretusea, guidata da Donatella Aprile, oltre che a consolidare le strutture murarie e rinfrescare le decorazioni interne, serve anche ad adeguare l'edificio per l'allestimento della nuova sala espositiva del Museo del Mare di Marzamemi, destinato a ospitare i reperti di archeologia subacquea rinvenuti nei fondali siciliani. 

Accanto al recupero degli altari laterali, anche il restauro delle parti in pietra arenaria che caratterizzano il prospetto principale della chiesa.

Il progetto del Museo del Mare di Marzamemi era caro al compianto archeologo Sebastiano Tusa che, come riferisce il presidente della Regione:

aveva proposto di trasformare la chiesa sconsacrata in un Museo del Mare proprio per la sua vicinanza con la Tonnara di Marzamemi, anch'essa da restaurare in modo da rendere ancora più prezioso questo suggestivo borgo marinaro. 

Derubata in passato di ogni ornamento barocco, la chiesa di San Francesco di Paola, sottoposta a vincolo monumentale nel 2001, si appresta quindi a fare il suo ingresso a pieno titolo nel circuito dei siti museali della Sicilia.

Marzamemi, a dieci chilometri a sud di Pachino, nasce come borgo di pescatori e in passato fu il centro produttivo più importante del tonno rosso. 

La tonnara è visitabile e al suo interno si può degustare dell’ottima bottarga. Il borgo è formato da strutture semplici e caratteristiche, che la sera diventano luoghi di intrattenimento. Poco lontano, l’Isola delle Correnti, collegata alla terraferma da un braccio artificiale che spesso è difficile percorrere per via del vento forte, è raggiungibile a nuoto. Qui è possibile visitare il vecchio faro.

Comune

Pachino

Pachino è la città che ospita la coltivazione IGP del pomodoro detto, appunto, "Pachino". Il nome deriverebbe dal fenicio pachum, che significa "guardia". Le...

Altri Suggerimenti

Guerriere dal Sol Levante: l'Estremo Oriente a Torino

News

Guerriere dal Sol Levante: l'Estremo Oriente a Torino

La mostra Guerriere dal Sol Levante dal 18 ottobre 2019 al 1 marzo 2020 al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino.

Quattro borghi insieme per il primo itinerario slow d'Italia

News

Quattro borghi insieme per il primo itinerario slow d'Italia

Quattro borghi insieme per definire il primo itinerario slow d'Italia: Asolo in rete con Greve in Chianti, Orvieto e Pollica.

Teatro, al TAU va in scena la commedia di Eduardo 

News

Teatro, al TAU va in scena la commedia di Eduardo 

Stasera e domani al Teatro Auditorium Unical torna la Elledieffe con la commedia di Eduardo “Ditegli sempre di sì”. 

Parco Nazionale della Sila: tra i 10 più belli d'Italia

News

Parco Nazionale della Sila: tra i 10 più belli d'Italia

Il Parco Nazionale della Sila entra a pino titolo nella "topi 10" dei parchi nazionali più belli d’Italia. Scopriamo perché.

Pompei, la domus di Leda e il cigno apre al pubblico 

News

Pompei, la domus di Leda e il cigno apre al pubblico 

Da oggi sarà possibile ammirare la domus di Leda e il cigno, uno dei ritrovamenti recenti più suggestivi degli scavi alla Regio V. 

Citri et Aurea, il nuovo progetto tra Boboli e Museo di Wilanòw 

News

Citri et Aurea, il nuovo progetto tra Boboli e Museo di Wilanòw 

“Citri et Aurea” è il progetto tra il Giardino di Boboli e il Museo di Wilanòw per valorizzare le proprie collezioni storiche di agrumi.