Comune

Cabras

Cabras, (Oristano) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

La parte occidentale del territorio di Cabras si affaccia sul mare, con una costa di circa 30 km, che comprende al suo interno la Penisola del Sinis e i due isolotti disabitati di Mal di Ventre e del Catalano, oltre all'isola di Crispele, dell'Arcipelago di Santa Crispele. In epoca nuragica, durante l'età del Bronzo, il territorio di Cabras appare intensamente popolato, si contano infatti all'incirca 75 nuraghi. Tra i principali edifici di culto: Pieve di Santa Maria Vergine Assunta, una costruzione barocca del XVII secolo dedicata alla santa patrona, e le chiese di San Giovanni di Sinis, San Salvatore e Spirito Santo, costruita nel 1601 con una sola navata e due cappelle laterali in stile tardo Gotico. Tra le architetture militari, i resti del Castello di Casa di Regno (o Mar'e Pontis), che dopo l'utilizzo nel periodo giudicale andò rapidamente in rovina a partire dal XV secolo. Una delle ricorrenze più suggestive che coinvolge tutta la comunità di Cabras è legata alla processione dedicata a San Salvatore, che si svolge durante il primo fine settimana di settembre nella frazione di San Salvatore di Sinis, e consiste nella rievocazione del salvataggio del simulacro da un attacco dei saraceni.

Cosa vedere