Abbazia di San Martino al Cimino | ViaggiArt
Edificio di culto

Abbazia di San Martino al Cimino

Via Borgovecchio, 23, Viterbo

L’Abbazia di San Martino al Cimino è situata nella frazione omonima e risale al XIII secolo, grazie ai monaci cistercensi dell'Abbazia di Pontigny. L'Abbazia comprende un chiostro con sala capitolare, refettorio, biblioteca, infermeria, un forno e altri laboratori. Nel 1379 stava per essere abbandonata a causa della mancanza di vocazioni. Nel 1564 gli ultimi monaci lasciavano l'Abbazia, che venne chiusa e i suoi beni entrarono a far parte del patrimonio della Santa Sede. Un secolo dopo, quando la famiglia Pamphili salì al potere con Papa Innocenzo X, la Chiesa di San Martino ritrovò una nuova vita: completamente restaurata, la Chiesa si arricchì di due torri come contrafforti, e un palazzo di grandi dimensioni sulle rovine delle strutture monastiche, circondate dalle mura perimetrali progettate dall'architetto Marcantonio de Rossi. Della vecchia Abbazia non rimane che qualche elemento: la parte absidale e il transetto, una modesta porzione del chiostro e qualche lembo della sala capitolare e dello scriptorium.

Viterbo

Viterbo

La città ha antiche origini e un vasto centro storico medievale, con alcuni quartieri ben conservati, cinto da mura e circondato da quartieri moderni, tranne che ad ovest, dove si estendono zone archeologiche e termali (Necropoli di...

Booking.com