San Lazzaro degli Armeni - ViaggiArt
Punto di Interesse

San Lazzaro degli Armeni

Via Lorenzo Marcello, 2, Venezia

San Lazzaro degli Armeni è una piccola isola nella laguna di Venezia, completamente occupata da un monastero, casa madre dell'ordine dei Mekhitaristi e uno dei primi centri del mondo di cultura armena. L'isolotto, trovandosi a una certa distanza dal centro abitato, era fu usato dal XII secolo come lazzaretto, ricevendo il relativo nome da San Lazzaro Mendicante, patrono dei lebbrosi. Nel 1716, il monaco armeno Mechitar andò a visitare l'isola, ormai abbandonata, con l'obiettivo oltre che di restaurare i vecchi edifici, anche di costruirne di nuovi e recuperare i terreni circostanti per trasformarli in giardino. Nel 1740, i monaci poterono darsi allo studio e l'Isola si trasformò in un centro di cultura e scienza, destinato a mantenere in vita la lingua, la letteratura, le tradizioni e i costumi del popolo armeno. Nel 1789 sorse la prima piccola tipografia; tra il 1823-25, una nuova tipografia e una biblioteca che, ad oggi, conserva circa 170.000 volumi tra manoscritti, oltre a preziosi manufatti arabi, indiani ed egiziani, tra cui la Mummia di Nehmeket. L'attuale Chiesa fu eretta su un vecchio edificio preesistente, del dodicesimo secolo. Il tetto è a volta, sorretto da pilastri di pietra con colonne di marmo rosse. Le vetrate policrome delle finestre sono moderne. Ai piedi dell'altare maggiore è sepolto il fondatore e primo abate, Mechitar.

Info:

Il Monastero è liberamente visitabile ogni giorno dalle 15:25.

Venezia

Venezia

Venezia, detta anche “La Serenissima”, è il capoluogo della regione Veneto, primo comune per popolazione e superficie: include territori insulari (Burano, Murano, Torcello, S. Erasmo, Pellestrina) e di terraferma (Mestre, Marghera...

Booking.com