• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Edificio di culto

Santa Maria dell'Isola

Via Lungomare, Tropea, (Vibo Valentia) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Lo scoglio di Santa Maria dell'Isola è ormai un'icona turistica della Calabria. La Chiesa ha origini medievali, forse precedenti all'XI secolo: secondo lo storico locale Francesco Sergio risalirebbe alla comunità basiliana denominata "Menna", che vi amministrava una "cella" dedicata alla Madonna. In un secondo momento, come altri beni, anche questa Chiesa passò ai Benedettini Cassinesi. La scalinata d'accesso alla Chiesa, ricavata direttamente nella roccia, è stata ultimata solo nell'Ottocento, prima vi si accedeva da una rampa fiancheggiata dall chiesetta rupestre di S. Leonardo e altre piccole grotte (scavate dai marinai locali come magazzini per riporre l'attrezzatura da pesca). L'interno della Chiesa ospitava alcune tombe medievali: quella del "Maestro di Mileto", una raffigurante l'Ecce Homo e due figure femminili, e una terza bizantina. Nel corso dei secoli, la Chiesa ha subito vari rimaneggiamenti (oltre ai danni dei terremoti), che hanno sovrapposto all'originaria pianta centrale bizantina, quella basilicale trinavata, con pilastri e volta a botte.

Potrebbero interessarti